Fiori di Bach

I fiori secondo E.Bach

Edward Bach
Edward Bach

Edward Bach è stato il primo ad occuparsi in chiave moderna ed originale dello studio delle proprietà curative dei fiori, concentrandosi prevalentemente sulla cura del paziente e non della malattia, elemento questo che fu determinante per le sue scoperte e per lo sviluppo dei rimedi floreali. Egli era convinto che la salute fosse lo stato di perfetta armonia tra anima, mente e corpo, ed aveva notato infatti che le persone stavano male in conseguenza a disarmonie e scompensi profondi derivanti dall’esterno.

Grazie al suo amore per la natura ed alle sue doti sensitive, osservando la vegetazione spontanea analizzò attentamente il comportamento delle singole specie di piante, individuando il ‘carattere essenziale’ di alcuni esemplari botanici ed intuendo la possibilità di far interagire le vibrazioni dei fiori con i campi elettromagnetici del corpo umano; ogni fiore, infatti, proviene da una serie di piante ognuna delle quali incorpora un concetto spirituale ben preciso che si manifesta, in termini energetici, secondo una ben precisa frequenza.

Bach ebbe l’idea geniale di trasmettere questo carattere essenziale catturando la vibrazione del fiore e trasferendola agli uomini, per aiutarli nel caso in cui si trovassero ad affrontare ostacoli. La terapia con i fiori di Bach è nata infatti allo scopo di ristabilire quell’armonia spirituale che è la premessa per raggiungere la massima espressione della personalità umana ed a cui consegue indirettamente una maggiore capacità di resistenza nei confronti dei malesseri spirituali e di quelli fisici legati alla condizione interiore.

 

Fiori di Bach Agrimony(eupatoria)

IL FIORE DELL’ ARMONIA

Agrimony
Agrimony

Agrimony è il fiore collegato al potenziale spirituale dell’onestà e della capacità di confronto. Uno statoAgrimony perfettamente equilibrato è caratterizzato dalla capacità dell’individuo di sdrammatizzare qualsiasi tipo di situazione consentendogli di affrontare il proprio destino senza paura o preoccupazione.

Edward Bach scrive..” Per le persone gioviali, gaie e scherzose che amano la pace e sono angustiate dalle discussioni e dalle liti, al punto che sono disposte a concedere molto per evitarle..”

Parole Chiave

Tormento, sofferenza mascherata da falsa allegria, occultamento, fuga, tortura mentale, emozionale e fisica nascoste.

Livello Tipologico

Si tenta di nascondere i pensieri tormentosi e l’inquietudine interiore dietro una facciata di allegria e spensieratezza. Una disarmonia nello stato Agrimony si presenta con sintomi quali l’ansia, la difficoltà ad addormentarsi o rimanere soli, bruxismo, tensione interna e tic nervosi, depressione o disturbi maniaco-depressivi, senso di nausea e gastrite nervosa, risata isterica e tendenza auto-aggressiva.
Chi necessita di Agrimony è infatti tormentato interiormente da ansie e timori, spesso preoccupazioni materiali legate a malattie o perdite di denaro ed è caratterizzato da un carattere imperturbabile che cerca sempre di nascondere il proprio stato d’animo dietro un’apparente serenità e come un grande attore nasconde i propri disagi dietro ad una maschera con il sorriso perennemente stampato.
I caratteri Agrimony sono molto cordiali con il prossimo e riescono a farsi apprezzare anche quando sono malati, perché minimizzano i loro problemi; quando però un tipo Agrimony resta solo, i problemi che di solito rimuove tornano ad insinuarsi nella sua coscienza, per questo cerca sempre di non trovarsi mai in situazioni di solitudine e preferisce gettarsi a capo fitto in ogni genere di attività.
Spesso i soggetti Agrimony hanno una soglia di resistenza al dolore piuttosto bassa e l’irrequietezza interiore può manifestarsi con sintomi esteriori quali onicofagia, tricomania, eruzioni cutanee psicosomatiche. Tipicamente un personaggio con indole Agrimony tende a nascondere i problemi dietro un bel sorriso, ha paura di sentimenti e responsabilità, finge di essere felice nonostante non lo sia, è capace di ingannare tutti ma soprattutto se stesso e diventa generalmente dipendente da sostanze quali caffè, tè, cioccolata oppure droghe e sostanze eccitanti.

Lo stato Agrimony negativo

Caratterizzato dalla tendenza a tormentarsi per ogni inconveniente della vita quotidiana ed è simile all’euforia indotta dall’alcol; di solito la personalità incorre in un duplice errore poiché non accettando gran parte di sé non può stabilire un contatto completo con il proprio Io Superiore e quindi non può accogliere il programma spirituale che le viene proposto. Come ogni essere umano, cerca uno stato ideale e, non potendo trovarlo dentro di sé, lo cerca in stati esterni; l’ebbrezza indotta da alcol o da droghe non fanno però altro che aumentare il mondo apparente che l’individuo ha creato dentro di sé.
Non appena la personalità si riconosce in modo integrale e si pone sotto la guida dell’Io Superiore, le forze stabilizzatrici dell’anima tornano a rifluire, conferendole la stabilità necessaria ad affrontare meglio i fattori di turbamento senza più il bisogno di rimuovere le esperienze negative ma integrandole nella propria coscienza.

Lo stato Agrimony positivo

Si riconosce la relatività dei problemi quotidiani e si riesce a trovare dentro se stessi quella gioia che prima si ricercava all’esterno. Il rimedio floreale Agrimony, aiuta il soggetto ad affrontare i problemi senza tormento interiore, gli permette di non soffrire, non a caso il fiore Agrimony è definito anche “l’ansiolitico di Bach”.

Frasi tipiche

” Non è grave”, “Che cosa vuoi che sia!”..

Affermazioni positive

“Sento la pace”
“Sono onesto”
“Mi faccio conoscere per quello che sono veramente, senza maschere, senza finzione”.

 

 

Fiori di Bach Aspen ( PIOPPO)

IL FIORE DELLA SENSITIVITA’

PIOPPO Bach
PIOPPO

Aspen è il fiore collegato al potenziale spirituale della sensibilità e sensitività protetta.

Edward Bach scrive..” Per la paura delle cose vaghe, strane, che non si possono spiegare. Come se qualcosa di minaccioso stesse per accadere, senza alcuna idea di che cosa possa trattarsi”.

Parole chiave

Paura di origine sconosciuta, presagio, angoscia

Livello Tipologico

La disarmonia Aspen si presenta con angosce vaghe e inspiegabili, presentimenti, paura segreta di qualche sciagura imminente, paura della paura stessa o di dormire, sintomi di malattie del tutto inesistenti, incubi e attacchi di panico. Chi necessita del fiore di Bach Aspen ha infatti un’indole estremamente sensibile all’influenza di energie negative provenienti dall’esterno, ciò rende la persona molto vulnerabile ad esempio alle cattive notizie diffuse dai media, generandole fantasie terrificanti caratterizzate da paure ed angosce per eventi catastrofici imminenti che però non sono reali ma solo il frutto di una fervida immaginazione.

Lo stato Aspen negativo

Nello stato negativo si è assaliti dal terrore; i soggetti che hanno bisogno di Aspen sono solitamente sommersi giorno e notte, senza rendersene conto, da paure e preoccupazioni che, nei casi limite si manifestano attraverso palpitazioni, sudore improvviso, nodo allo stomaco, senso di frustrazione. Quando si trovano in questo stato i soggetti sono talmente angosciati da non riuscire a stabilire un contatto con l’Io Superiore, dal quale potrebbero attingere la forza necessaria. Molti soggetti Aspen provano un autentico terrore del buio e sono superstiziosi, rischiando spesso di divenire vittime della loro stessa immaginazione. Il disequilibrio nell’indole Aspen è infatti spesso caratterizzato da paura di fare incidenti, di essere derubati, di uscire da soli, paura del futuro o anche di semplici temporali, ansie e tormenti che divengono presenti 24 ore su 24 condannando la persona a continui attacchi di panico apparentemente inspiegabili.
La forma esterna di questa varietà di pioppo, detto appunto ‘tremulo’ (Aspen), simboleggia perfettamente l’estrema sensibilità dello stato Aspen, i soggetti  tremano come le foglie di questa pianta anche per un piccolo soffio di vento e registrano tutto accumulando angosce che rimangono vaghe ed indefinite.

Lo stato Aspen Positivo

Assumendo l’essenza del fiore di Bach Aspen, queste angosce diminuiscono ed aumenta la fiducia interiore e la consapevolezza che dietro alla paura esista qualcosa di più grande e significativo in cui alla fine ci si sente accolti. Questa nuova fiducia permette di utilizzare in modo consapevole il lato positivo dell’energia di Aspen ed esplorare i livelli immateriali senza paura ma imparando ad utilizzarli a vantaggio del prossimo. Questo rimedio floreale permette al soggetto di riprendere contatto con l’effettiva realtà, incutendo in lui ottimismo e la comprensione che quelle paure erano soltanto frutto della mente.
Questo fiore è molto indicato anche per donne e bambini che hanno subito abusi, perché dal timore della situazione concreta si sviluppa una specie di ansia e paura generalizzata.

Frasi tipiche

“Sento che sta per accadere qualcosa”, “Andiamo via!”, “Questa persona è negativa”..

Affermazioni positive

“Sono protetto”
“Ho fede che amore e bontà siano in ogni cosa”

Fiori di bach Beech ( Faggio)

IL FIORE DELLA TOLLERANZA

Beech ( Faggio)
Beech ( Faggio)

 Ta i fiori di Bach Beech è legato al potenziale spirituale del discernimento e della tolleranza.

Edward Bach scrive..“Un senso interiore di inferiorità e di ipersensibilità che viene proiettato sugli altri. Molto spesso tali persone crescono in un ambiente critico e duro, perciò si sentono interiormente vulnerabili ed insicure. Ciononostante imparano a far fronte al problema condannando gli altri invece di curare se stessi”.

Parole chiave

Intolleranza, arroganza, senso di superiorità, irritazione, rifiuto, critica verso gli altri, mancanza di capacità di adattamento.

Livello Tipologico

Eccessivo senso critico, pregiudizi, intolleranza (anche a livello alimentare). Tendenza a giudicare il prossimo senza alcuna capacità di immedesimazione o ad astenersi dall’esprimere critiche anche quando sollecitate. In presenza di una disarmonia dello stato Beech il soggetto è eccessivamente critico e non riesce a trovare nulla di buono né nella sua vita né all’esterno e negli altri, manifestando questa insofferenza  senza preoccuparsi delle conseguenze che possono derivare dal suo comportamento.

Lo Stato Beech negativo

Nello stato d’animo Beech negativo l’individuo reagisce in modo ipercritico, svalutando il prossimo ed adottando un metro di giudizio soggettivo troppo ristretto oppure in modo eccessivamente tollerante e comprensivo. Lo stato Beech negativo ricorre spesso in soggetti provenienti da famiglie appartenenti a minoranze discriminate ed emarginate, che sono state oggetto di umiliazioni e ferite all’amor proprio; queste famiglie tendono a chiudersi in se stesse ed a costruire un proprio sistema di valori che consente loro di sentirsi superiori agli altri e di proiettare disprezzo ed umiliazioni subite sugli altri sotto forma di critica ed arroganza. Questa forma di autodifesa reprime però le emozioni e la capacità di immedesimarsi negli altri.

Nello stato Beech negativo la personalità del soggetto fraintende il programma di esperienze proposto dall’anima, si rifiuta di accettarlo e pone un blocco alle esperienze negative, respingendo la voce dell’Io Superiore. In questo modo la personalità Beech diventa sempre più rigida e dura, poiché non è più in grado di scambiare energie né con l’Io Superiore né con l’ambiente.
Nel momento in cui la personalità riesce a superare questo blocco aprendosi verso l’Io Superiore, le si manifestano scale di valori più ampie e la critica ristretta si trasforma in comprensione e tolleranza.

Lo Stato Beech  positivo

ll fiore di Bach Beech aiuta a ristabilire questo contatto con l’Io, allentando il rigore interiore e riportando umanità. Nello stato Beech positivo la persona diventa capace di sfruttare per se stessa e per gli altri la propria lucidità di visione e capacità di giudizio, poiché tenderà sempre a dire la sua grazie al grande spirito di osservazione e ad una sincerità che rende l’indole Beech estremamente affidabile. Il rimedio floreale calma il desiderio di criticare ed aumenta il livello di tolleranza, consentendo alla persona caratterizzata da questa indole di dire la sua ma in modo sempre garbato.
E’ importante ricordare che, poiché una disarmonia dello stato Beech può determinare intolleranze ed allergie anche a livello alimentare, assumere il rimedio è molto consigliato in quanto esso aiuta questi soggetti non solo ad esprimere il proprio pensiero in modo equilibrato, ma anche a tollerare tutto e tutti.

Frasi tipiche

“Questa cosa è intollerabile”, “Non capisci nulla..lo so solo io com’è!”, “Ma hai visto quanto è brutta ed antipatica?”, “Non mi toccare che mi irriti!!”..

Affermazioni positive

“Io accetto”
“Vado incontro agli altri”
“Unisco la tolleranza alla mia obbiettività

 

Fiori de Bach Centaury (cacciafebbre)

IL FIORE DELLA DISPONIBILITA’

Centaury  Bach
Centaury

centaury1Centaury  è legato al potenziale spirituale della volontà e dell’ autodeterminazione. Ipersensibile alle influenze ed alle idee. Percepisce i bisogni dell’altro e desidera soddisfarli.

Edward Bach scrive..“Per le persone buone, tranquille, gentili, estremamente ansiose di servire gli altri. Chiedono troppo alle loro energie, quindi si affaticano facilmente. Il loro desiderio di aiutare il prossimo è così forte che tendono a diventare più dei servi che degli aiutanti generosi. Il loro buon cuore li porta a fare più di quello che dovrebbero e, in questo modo, trascurano quella che è la loro particolare missione nella vita”.

Parole chiave

Debolezza, disponibilità, sottomissione, schiavitù, eccessiva dipendenza dagli altri, paura del rifiuto e della solitudine, difficoltà a porre dei limiti.

Livello Tipologico

La disarmonia dello stato Centaury è caratterizzata da debolezza della volontà, eccessiva disponibilità ai desideri altrui, incapacità di dire di no. Il disequilibrio infatti si manifesta attraverso una personalità remissiva, influenzabile e che manca di fiducia portandola ad avere paura di esprimersi e del rifiuto.

Lo Stato Centaury negativo

Nello stato d’animo Centaury negativo la volontà è infatti troppo debole e poco sviluppata; l’individuo spesso lamenta stanchezza e apatia a causa del super lavoro, questo perché spinge la propria disponibilità oltre i limiti della resistenza fisica. Tuttavia, il soggetto Centaury non soffre più di tanto per la propria condizione, dato che non riesce neppure ad accorgersi che a furia di servire il prossimo manca nei confronti del proprio piano spirituale. La ragione alla base di questa eccessiva disponibilità esprime l’esigenza di riconoscimento e conferma. Spesso inoltre, non si rende conto nemmeno che questa eccessiva debolezza nei confronti del prossimo lo rende un soggetto a rischio di ‘sfruttamento’ da parte di individui con un indole più forte e determinata, non a caso molte volte i soggetti Centaury tendono a legarsi a individui forti come ad esempio le personalità Vine e Chicory.
Nello stato Centaury negativo la disponibilità e la dedizione ad un determinato compito sono distorte in senso negativo impedendo al soggetto di porsi al servizio di principi superiori con la propria individualità, poiché per potersi porre al servizio di questi principi superiori è necessario prima di tutto sviluppare la propria personalità rendendola uno strumento dell’anima e nello stato Centaury negativo l’esigenza di affermare e definire la personalità è troppo debole.
Lo stato Centaury viene considerato il più ”sensibile” tra i trentotto stati spirituali, tanto che in stati negativi questa sensibilità appare più sviluppata della volontà creando uno squilibrio che rende il soggetto non solo ipersensibile ma anche instabile, insicuro e vulnerabile.

Lo Stato Centaury positivo

L’energia del fiore di Bach Centaury serve a ristabilire un contatto con la propria volontà ed a riorganizzare i potenziali energetici della personalità. Nello stato Centaury positivo, l’individuo può utilizzare le sue capacità di dedizione e disponibilità, mettendole al servizio di una giusta causa, oppure riuscire a percepire i momenti distruttivi nei quali deve dire di no. Questo rimedio tuttavia è solitamente indicato quasi sempre nella terapia con i fiori di Bach, poiché qualsiasi individuo prima o poi si trova ad essere debole nei confronti di qualcosa o qualcuno (un figlio, il partner oppure un vizio come il fumo, il cibo, il gioco ecc.)

Frasi tipiche

“Non riesco a dire di no!”, “Però mi ama molto…anche se sta attraversando un momento difficile”, “Lo faccio così almeno mi prenderà in considerazione”..

Affermazioni positive

“Mi assumo la responsabilità”
“Mi rafforzo in volontà e determinazione”
“Voglio la mia individualità”

 

Fiori de Bach Cerato

Cerato (piombaggine)

IL FIORE DELLA SAGGEZZA

cerato piombaggine
cerato piombaggine

Cerato è legato al potenziale spirituale della saggezza interiore e dell’intuito.

Edward Bach scrive..” Sarebbero probabilmente maestri e istruttori saggi, ma sembrano prestare troppo ascolto alle opinioni ed essere troppo influenzati dalle circostanze esterne”.

Parole chiave

Incertezza, mancanza di criterio personale, influenzabilità, dispersione.

Livello Tipologico

Incerto, si affida alla razionalità. Soggetto sensibile, saggio, intuitivo, curioso, fame di sapere, preferisce la teoria alla pratica. Cerca conferme. Accumula informazioni, chiede consigli, si interessa di mille cose ma non le concretizza. Ascolta gli altri e sbaglia, non fidandosi del proprio intuito. La disarmonia dello stato Cerato si manifesta con poca fiducia nelle proprie capacità di intuizione, indecisione, confusione e scoraggiamento, depressione apatica e difficoltà ad addormentarsi.

Lo Stato Cerato negativo

Nello stato Cerato negativo il soggetto stenta ad accettare le proprie intuizioni e ad agire di conseguenza; in questo modo quando è necessario prendere una decisione, l’intuizione (che fornisce una risposta immediata) non viene accettata dalla ragione e la soluzione che intuitivamente appare valida non può essere adottata. Si crea così un dualismo inconscio che genera insicurezza nelle decisioni e sfiducia da parte del soggetto nelle proprie capacità intuitive. Chi necessita di questo fiore per ristabilire l’equilibrio della propria indole, tende a chiedere continuamente consiglio a tutti, per qualsiasi cosa anche la più insignificante ed è spinto a porre domande in ogni situazione ed a documentarsi in modo quasi maniacale come se l’unico scopo della propria vita sia acculturarsi su ogni cosa.

Il malinteso che caratterizza lo stato Cerato negativo consiste nel rifiuto della personalità di riconoscere ed accettare il ruolo dell’Io Superiore e nella tendenza a cercare risposte nel mondo esterno anziché proprio in quell’Io Superiore che è l’unico a poter rendere possibile la massima realizzazione dell’individuo. Porre continuamente domande, infatti, crea nell’individuo un forte tormento mentale che accentua sempre più la sfiducia che il soggetto ripone nei confronti del proprio pensiero.

Lo Stato Cerato positivo

Il fiore di Bach Cerato permette all’individuo di avvertire con maggiore intensità la propria voce interiore lasciando emergere il lato positivo dell’energia Cerato, ovvero un atteggiamento di tranquilla sicurezza che nessun argomento è in grado di scuotere.
Assumere il fiore di Bach Cerato rafforza la fiducia del pensiero ed è indicato non solo per riequilibrare l’indole ma anche per risolvere tutte quelle situazioni di crisi in cui si verifica questo stato d’animo di insicurezza ed indecisione. Questo fiore diminuisce l’esitazione ed il dubbio premettendo al soggetto di sentire di nuovo ritornare l’entusiasmo, la curiosità di sapere, la capacità di elaborare e quella fiducia e confidenza nei confronti di se stesso che è uno stimolo indispensabile.

Frasi tipiche

“Lo sapevo che dovevo fare come dicevo io”, “Mi informo”, “Non può essere così semplice”..

Affermazioni positive

“Ho fiducia in me stesso”
“Confido nel mio giudizio e nella mia guida interiore”
“Decido da solo”

 

Fiori di Bach Cherry Plum

Cherry Plum (visciola)

IL FIORE DELLA PADRONANZA

Cherry Plum
Cherry Plum

Cherry Plum è legato al potenziale spirituale del controllo di sé e della calma interiore.

Edward Bach scrive..“Per le paure di chi ha la mente sovraffaticata e teme di perdere la ragione e di fare delle cose spaventose e terribili, non volute, che non desidera compiere sapendo che sono sbagliate; nonostante ciò, tuttavia, il pensiero ritorna su di esse e si prova l’impulso di farle”.

Parole chiave

Caos, perdita di controllo, paura d’impazzire, pressione interiore, ossessioni, fissazioni, ira, pensieri suicidi.

Livello Tipologico

Il soggetto Cherry Plum è ipersensibile, difficilmente si sente a proprio agio col prossimo ed il suo più grande terrore è quello di essere visto come anormale. Ha paura che gli altri possano accorgersi del suo disagio e vive in un continuo stato di autocontrollo per non essere scoperto. Diversamente dal depresso che si sente apatico e privo di interessi, il tipo Cherry Plum  ha parecchia energia repressa ed una pressione interiore notevole. Questo rimedio agisce infatti istantaneamente in situazioni di forte agitazione, consentendo alla persona di avvertire immediatamente un senso di tranquillità e serenità che gli permette di allontanare i pensieri negativi. La disarmonia dello stato Cherry Plum si manifesta attraverso paura di lasciarsi andare interiormente, di perdere la ragione, scoppi d’ira incontrollabili. Il soggetto con un’indole Cherry Plum disequilibrata soffre spesso di insonnia, depressione reattiva (che può sfociare nei casi più estremi in desiderio di suicidio), fissazioni e tic nervosi, paura di perdere il controllo, forte aggressività ed incapacità di rilassarsi.

Lo Stato Cherry Plum negativo

Nello stato Cherry Plum negativo il soggetto è caratterizzato da paura delle proprie percezioni emotive e dal tentativo di controllarle o reprimerle. Nello stato negativo estremo si teme di perdere la lucidità mentale, l’autocontrollo, avvertendo intimamente lo scatenarsi di forze distruttive non controllabili. Dal punto di vista psicologico, la causa di questo stato deriva dalla paura di lasciarsi andare a livello interiore, per evitare che emergano dall’inconscio immagini che risulterebbero insopportabili; la personalità è completamente isolata dalla guida dell’Io Superiore, per questo non è in grado di fronteggiare le forze che agiscono dentro di sé e reagisce attraverso la paura.

Lo Stato Cherry Plum positivo

Con il fiore di Bach Cherry Plum, la personalità si pone di nuovo sotto la guida del proprio Io Superiore e viene ricondotta verso la luce della sua vera vocazione attivando enormi riserve di energia che consentono di sopportare quelle avversità esterne ed interne che altrimenti non sarebbe in grado di sostenere. Chi necessita di questo fiore vive in uno stato di tensione così acuto da non essere controllabile, uno stato d’animo che può diventare insopportabile poiché più la persona tenta di rilassarsi più alimenta l’agitazione e la tensione fino a perderne il controllo. Cherry Plum aiuta a placare, dominare e confrontarsi con le pulsioni dell’inconscio, rafforzando l’autocontrollo, incutendo nel soggetto quella forza e quel coraggio necessari per sostenere e contrastare quelle forze distruttive ed incontrollabili che irrompono nella coscienza.
Nello stato Cherry Plum armonizzato l’individuo riesce ad esprimere e trasporre nella realtà le illuminazioni e le esperienze raccolte nella profondità del proprio subconscio, riuscendo a dominare spontaneamente e senza fatica le energie interiori e ad accedere al potente serbatoio di forze spirituali che lo rendono in grado di affrontare le avversità esterne ed interne.

Frasi tipiche

“Sto per scoppiare”, “Ho paura di farmi e fare del male..”, “Non controllo le mie pulsioni”, “Sto impazzendo!”

Affermazioni positive

“Ho il potere sulla mia mente perché controllo i miei pensieri”

“Resisto con padronanza ed equilibrio alla sofferenza ed alla provocazione”

 

Fiori di Bach Chestnut Bud

Chestnut Bud (gemme d’ippocastano)

IL FIORE DELL’ APPRENDIMENTO

Chestnut Bud
Chestnut Bud

 

Chestnut Bud è legato al potenziale spirituale dell’apprendimento e della presenza gioiosa.

Edward Bach scrive..“Per quelli che non traggono pieno vantaggio dall’ osservazione e dall’ esperienza e che impiegano più tempo degli altri per apprendere le lezioni della vita..pertanto, con loro sgomento, si trovano a rifare lo stesso errore in differenti occasioni, quando una volta avrebbe potuto essere sufficiente, oppure quando l’osservazione degli altri avrebbe potuto risparmiare loro questi sbagli”.

Parole chiave

Ripetizione, non assimilazione, mancanza di osservazione, mancato apprendimento dall’ esperienza.

Livello Tipologico

Il tipo Chestnut Bud è immaturo, ingenuo, pigro e con scarso impegno per il presente. Dispersivo ed inconcludente cerca di risolvere le proprie difficoltà fuggendo nel futuro. Chi è caratterizzato da questa indole ha uno spiccato intuito ed il rimedio floreale consente al soggetto di trovare quella costanza necessaria a portare a termine le cose iniziate, rafforzare la memoria e comprendere i propri errori in modo costruttivo per non ripeterli. La disarmonia dell’indole  Chestnut Bud  è infatti caratterizzata dalla tendenza a ripetere sempre gli stessi errori, senza elaborare realmente le proprie esperienze al fine di ricavarne insegnamento. Il soggetto manifesta difficoltà di apprendimento, superficialità, problemi di memoria, disinteresse per il presente, forte distrazione, difficoltà ad addormentarsi e debolezza nelle gambe.

Lo Stato Chestnut Bud negativo

Nello stato Chestnut Bud negativo l’individuo non riesce a coordinare nel modo giusto il proprio mondo interiore con la realtà materiale, tendendo così a ripetere sempre gli stessi errori nell’incapacità di imparare dall’esperienza. L’individuo Chestnut Bud  fugge da se stesso rifiutando di affrontare la realtà rendendosi incapace di trarre vantaggio dal passato e ritrovandosi spiritualmente a mani vuote. La personalità si contrappone ostinatamente all’Io Superiore, rifiutandone la guida ed isolandosi dalla realtà energetica. Chi ha bisogno di questo fiore si entusiasma facilmente ma non porta mai a termine nessun progetto o attività, spesso lascia a metà il lavoro iniziato, dimentica le cose, impiega più tempo degli altri ad imparare le lezioni della vita poiché rimuove facilmente ogni esperienza fatta, vive nel disordine e tiene uno stile di vita confuso esattamente quanto lo stato d’animo in cui si trova.

Lo Stato Chestnut Bud positivo

Il fiore di Bach Chestnut Bud rende la persona più attiva e disponibile ad ascoltare i consigli, inoltre la aiuta a coordinare meglio le attività mentali interiori con le circostanze materiali della realtà, consentendo al soggetto di imparare a sviluppare un certo distacco da se stesso che gli permetterà di vedere con calma le cose e di vedersi come gli altri lo vedono, in modo da immagazzinare esperienze e gettare le basi per farne di nuove.

Frasi tipiche

“Lo faccio più tardi”, “Non riesco a capire dove sbaglio!”, “Ma perché sbaglio in continuazione?” 

Affermazioni positive

“Io osservo, ascolto, apprendo”

“Con profondità e serietà osservo ed apprendo dalle esperienze”

 

 

Fiori di Bach Chicory

Chicory (cicoria)

IL FIORE DELL’ ALTRUISMO

chicory-cicoria
chicory-cicoria

Chicory è legato al potenziale spirituale dell’amore altruistico e dell’ amore materno incondizionato.

Edward Bach scrive..“Queste persone desiderano usare gli altri per i loro fini; sono possessive, all’opposto della madre amorevole che si sacrifica..Quando non riescono ad avere la meglio su questioni importanti diventano dispettosi, astiosi, vendicativi e maligni. Sono molto tenaci ed intriganti per ottenere ciò che vogliono..”

Parole chiave

Attaccamento, autocommiserazione, manipolazione, possessività, drammaticità, egoismo, dominio, istrionismo, ritenzione, congestione.

Livello Tipologico

La persona con questa indole è affettivamente insaziabile, ha paura di non ricevere il giusto amore o di perderlo. Teme la solitudine attaccandosi patologicamente agli altri e alle cose. Pretende attenzione e devozione dalle persone care e se non viene ricambiata come desidera fa di tutto per colpevolizzare i mal capitati. E’ la classica madre che lega a sè i propri figli con mille tentacoli, li soffoca e li domina, s’ intromette in ogni cosa dicendo che è per il loro bene. Il rimedio floreale Chicory  consente, a questi soggetti,  di comprendere come donare amore senza pretendere nulla in cambio. Lo stesso Bach identificò lo stato Chicoryarmonizzato con l’archetipo della ” madre universale “, ovvero quel potenziale spirituale materno che è presente in ogni individuo. La disarmonia dello stato Chicory è caratterizzata da una personalità emotivamente possessiva, tendenza ad intromettersi e a manipolare gli altri, egoismo, loquacità, gelosia e prepotenza.

Lo Stato Chicory negativo

Lo stato spirituale Chicory negativo è caratterizzato dall’espressione, in termini egoistici, di pretese, esigenze e sentimenti; benché in apparenza i soggetti Chicory abbiano una vita piena, in realtà è vero esattamente il contrario poiché dietro uno stato d’animo Chicory negativo vi è sempre una profonda insoddisfazione spirituale, un vuoto interiore e la sensazione di non essere mai abbastanza e pienamente amati. In questo stato emotivo, a causa del vuoto interiore percepito,  l’individuo non è capace di ricevere né di dare amore quindi soffre di insicurezza e paure legate all’idea di perdere qualcuno. La tipica sensazione legata allo stato Chicory è quella di un buco nero o di una botte senza fondo che deve essere continuamente riempita di dedizione, riconoscimento ed auto-conferma; per soddisfare queste esigenze nello stato Chicory negativo il soggetto ricorre alla propria forza di volontà ed a tutta la propria capacità di manipolazione. Chi necessita di questo fiore infatti, in realtà non ama ma domina e dedica le sue forze mentali e fisiche per soddisfare i bisogni altrui ed aspettandosi di essere ricambiato, se questa reciprocità non avviene reagisce con gelosia, rabbia, odio ecc….Chicory aiuta l’individuo a liberarsi della sua tirannia manipolativa mascherata da amore ed a rapportarsi agli altri con devozione, donandosi senza riserve o aspettative.

Lo Stato Chicory positivo

L’assunzione del fiore di Bach Chicory permette ai soggetti con questa indole di esprimere il lato positivo che li caratterizza ovvero una grande forza interiore ed un’autentica capacità di amare che con questa essenza floreale  può essere destata. Se si è pronti a riconoscere che quel buco nero si può riempire solo con la propria intima sorgente spirituale, allora non servirà più estorcere dedizione ed amore poiché questi verranno da soli e saranno autentici.
Nello stato Chicory positivo ci si dedica con abnegazone agli altri, senza aspettarsi un contraccambio e senza esigere una contropartita interiore, creando un ambiente fatto di cordialità e sicurezza nel quale gli altri individui si sentono protetti e liberi.

Frasi tipiche

“Come puoi farmi questo dopo tutto ciò che ho fatto per te!”, “Mi devi dire tutto ciò che fai..è per il tuo bene!”, “Fai come dico, altrimenti non ci tieni a me!”.

Affermazioni positive

“Dono disinteressatamente il mio amore”

“Vivo e lascio vivere..”

“Imparo a lasciare andare..”

 

 

Fiori di Bach Clematis

Clematis (clematide)

IL FIORE DELLA CREATIVITA’

Clematis (clematide)
Clematis (clematide)

clemantide

Clematis fortifica la presenza mentale ed è legato al potenziale spirituale dell’idealismo creativo.

Edward Bach scrive..“Per i sognatori, per coloro che non sono completamente desti, senza grande interesse nella vita. Persone tranquille, non realmente felici della loro situazione attuale, vivono più nel futuro che nel presente; vivono nell’aspettativa di un tempo più felice, quando i loro ideali si avvereranno”.

Parole chiave

Indifferenza, mancanza di attenzione, scollegamento, sogno, appiattimento emozionale.

Livello Tipologico

Chi necessita di questo fiore è solitamente una persona ottimista, molto sensibile e romantica che però vive di fantasia e sogna ad occhi aperti rifugiandosi in un mondo immaginario anziché vivere il presente e la realtà delle cose. La disarmonia dell’indole Clematis si manifesta attraverso la tendenza a sognare ad occhi aperti, distrarsi e fuggire lontano con il pensiero; scarso interesse per gli eventi che accadono. Il soggetto è depersonalizzato, spesso pigro, sprovvisto di senso pratico, sbadato, un sognatore con lo sguardo assente e che si estranea da ciò che lo circonda e vive nell’immaginazione rifugiandosi in un proprio mondo fantastico.

Lo Stato Clematis Negativo

Nello stato Clematis negativo la personalità dell’individuo tende a partecipare il meno possibile alla realtà, chiudendosi in un mondo immaginario e pieno di fantasia; questi individui, infatti, non trovano la realtà particolarmente attraente, perciò ogni volta che è possibile abbandonano la noia del presente rifugiandosi nei paesaggi della propria fantasia.
Lo stato Clematis negativo è caratterizzato dall’attribuire scarsa importanza alla realtà materiale, da sensibilità al dolore fisico e da una vita interiore così intensa da non lasciare forza di concentrazione per altri argomenti. L’individuo con una disarmonia dell’indole Clematis impiega la maggior parte delle proprie energie psichiche sul piano interiore ed è spesso dotato di un potenziale creativo superiore alla media che lo porta verso la tendenza a vivere di illusioni trascurando la realtà.

Lo Stato Clematis Positivo

Con il fiore di Bach Clematis la personalità si apre e diviene pronta a riconoscere il valore del momento attuale ed a tenere sotto controllo la fantasia in modo da investirla nel mondo materiale ed arricchire l’ambiente con la bellezza e la sensibilità che la caratterizza. Il rimedio floreale Clematis agisce istantaneamente riportando il soggetto al presente e gli consente di acquisire un maggiore senso della realtà, infondendogli un’energia che lo aiuta a vedere la vita reale di giorno in giorno sempre più interessante, limitandone la fantasia ad un futuro imminente e non più rivolgendola ad un futuro esclusivamente fantastico ed irrealizzabile.

Frasi tipiche

“Che cosa stavi dicendo?”, “Sono nel mondo dei sogni”, “Davvero?!”, “Prima o poi arriverà..”

 

Fiori di Bach Elm

Elm (olmo)

IL FIORE DELLA RESPONSABILITA’

Elm (olmo)
Elm (olmo)

 

Elm riguarda il potenziale spirituale della responsabilità e del sostegno.

Edward Bach scrive..“Per coloro che stanno compiendo un buon lavoro, stanno seguendo la loro vocazione e sperano di fare qualcosa d’importante, spesso per il bene dell’umanità. A volte possono attraversare periodi di depressione nei quali hanno la sensazione che il compito intrapreso sia troppo difficile e vada oltre le possibilità di un essere umano”.

Parole chiave

Responsabilità, sovraffaticamento, perfezionismo, straripamento, rigidità, pretesa.

Livello Tipologico

Gli individui dall’indole Elm hanno spesso un’innata tendenza all’altruismo che li porta ad assumere posizioni di grande responsabilità, identificandosi pienamente con esse, spesso dimenticando i propri limiti umani. In certi momenti, infatti, il soggetto si immedesima troppo con il ruolo attuale della sua personalità, non ascoltando i moniti dell’Io Superiore che lo invita alla moderazione. Lo stato di debolezza del tipo Elm è in sostanza un segnale di allarme che invita a non lasciarsi trascinare troppo dalle valutazioni della personalità poiché ciò indebolisce il legame con l’Io Superiore. La disarmonia dello stato Elm è caratterizzata dalla sensazione di non essere mai all’altezza di un determinato compito o delle proprie responsabilità, senso di inadeguatezza, sconforto, irritabilità, esaurimento energetico con possibili forti mal di testa, vertigini, sudorazione, attacchi di panico, depressione reattiva o eccitazione maniacale. Chi necessita di questo rimedio floreale è spesso esposto a notevoli fonti di stress dovute generalmente ad una quantità eccessiva di impegni di cui la persona si assume il dovere portando il proprio corpo e la propria mente al limite della sopportazione e quindi verso uno stato di esaurimento sia fisico che psichico.

Lo Stato Elm negativo

Lo stato Elm negativo si manifesta in individui che, logorati dalle fatiche e dalle responsabilità, hanno la sensazione di non essere più all’altezza dei propri compiti. Questo stato di profondo affaticamento induce chi ne è colpito ad inquadrare i propri problemi in una prospettiva distorta caratterizzata da una forte insicurezza e lo spinge a portare al massimo delle prestazioni sia il corpo che la mente che a lungo andare determina un vero e proprio black-out.

Lo Stato Elm positivo

Il fiore di Bach Elm rinvigorisce questi soggetti nei momenti di debolezza, risvegliandoli da questo senso di inadeguatezza e permettendo loro di riacquistare la capacità di vedere nelle giuste proporzioni sia il problema che le proprie capacità. L’assunzione di questo rimedio floreale dona immediatamente energia, rallentando i ritmi ed evitando il crollo grazie alla sua capacità di infondere nel soggetto maggiore fiducia nelle proprie capacità impedendogli di abbattersi di fronte alle difficoltà dei momenti particolarmente stressanti.

Frasi tipiche

“E’ tutto sulle mie spalle, mi sento svuotato”, “Troppe responsabilità, sono stanco!”

Affermazioni positive

“Faccio quello che posso”

“Ho la forza di portare a termine il mio impegno in modo equilibrato”

 

 

Affermazioni positive

“Sono sveglio”
“Vedo tutto chiaro”
“Sono pienamente presente a me stesso”

 

 

 

Fiori di Bach Crab Apple

Crab Apple ( mela selvatica)

IL FIORE DELLA PUREZZA

Fiori di Bach Crab Apple
Fiori di Bach Crab Apple

 

Crab Apple è legato al potenziale spirituale dell’ordine, della purificazione e della perfezione.

Edward Bach scrive..“Per coloro che hanno la sensazione di avere in sé qualcosa di sporco..vivono la parte oscura di sé come macchia..”

Parole chiave

Vergogna, impurità psichica e fisica, ripugnanza, perfezionismo.

Livello Tipologico

Chi necessita di questo fiore è convinto di non essere del tutto pulito, vive con il pensiero fisso dell’ordine e dell’igiene, cerca in modo eccessivo la stima altrui poiché non riesce ad accettare se stesso. La disarmonia dello stato Crab Apple si manifesta con la sensazione sia interiore che esteriore di sporco, impurità ed eccessivo senso dell’ordine. Spesso infatti è caratterizzata da allergie, eruzioni cutanee, non accettazione del proprio corpo, repulsione per il sesso, disgusto verso il sudore e fobie maniacali come quella per lo sporco o il terrore del contagio.

Lo Stato Crab Apple negativo

Nello stato Crab Apple negativo l’individuo ha un ideale immacolato ben preciso di come dovrebbe essere il proprio ambiente, il proprio corpo e la propria interiorità; tutto ciò che si allontana da questo concetto di purezza lo confonde o lo opprime. Questo forte desiderio interiore di purezza rende gli individui in stato Crab Apple più paurosi rispetto alla media nei confronti di batteri, insetti, cibi guasti, rischi di infezioni ecc…

Lo Stato Crab Apple positivo

Assumere il rimedio floreale  Crab Apple aiuta l’individuo con questa indole ad attenuare le fobie riguardanti lo sporco e la paura del contatto, gli consente inoltre di imparare ad accettare se stesso ed a liberare la mente dai pensieri negativi e dalla vergogna, ristabilendo un contatto positivo con il proprio corpo, stimolandone addirittura l’eliminazione delle tossine. Il fiore di Bach Crab Apple purifica dalle fastidiose sensazioni di sporco e di impurità sia sul piano spirituale che fisico ed una volta armonizzato rende i soggetti capaci di assorbire le energie negative, filtrarle dentro se stessi e restituirle purificate; non a caso è detto anche ” l’antibiotico “ della floriterapia di Bach, in quanto questo rimedio ha capacità di depurazione della mente, del corpo e di drenaggio degli organi. Ciò accade in quanto gli individui Crab Apple sono caratterizzati da una particolare sensibilità e capacità di assorbire le impurità e le energie oscure del proprio ambiente.

Frasi tipiche

“Che schifo!”, “Mi vergogno”, “Mi sento sporco”, “Non mi toccare che m’infetti!”, “Non mi piaccio”

Affermazioni positive

“Mi accetto per quello che sono”
“Mi purifico nella mente e nel corpo”

 

 

 

Fiori di Bach Gentian

Gentian (genziana)

IL FIORE DELLA FEDE

Fiori di Bach Gentian  Gentian (genziana)
Fiori di Bach Gentian Gentian (genziana)

 

Gentian è legato al potenziale spirituale della fiducia e della fede intesa come fiducia nell’elemento positivo, nel senso della vita, nell’esistenza di una guida interiore che risiede nel profondo di ognuno di noi.

Edward Bach scrive..“Per gli irresoluti, gli scoraggiati. Vedono il lato negativo delle cose e sono pessimisti..Per coloro che vogliono fare molte cose, ma quando sorgono difficoltà si lasciano abbattere dalle influenze, dal dubbio, dalla depressione..”

Parole chiave

Scetticismo, pessimismo, dubbio, negatività, scoraggiamento, sconforto, depressione per causa conosciuta (reattiva, esogena).

Livello Tipologico

Chi ha bisogno di questo rimedio floreale è in genere una persona pessimista, che vede sempre il bicchiere mezzo vuoto riuscendo a scorgere esclusivamente il lato negativo di ogni cosa non aspettandosi mai nulla di bello. Assumendo il fiore di Bach Gentian il soggetto diviene in grado di trasformare il proprio pessimismo in ottimismo, cambiando non solo il modo di vedere la vita ma anche ritrovando la capacità di non perdere la fiducia di fronte al primo ostacolo e non mollare, non lasciarsi scoraggiare dagli eventi.  Il rimedio florealeGentian aiuta infatti  a vedere le difficoltà senza però cadere nella depressione, a vedere sempre una luce nell’oscurità, fortificando perciò sia la fede che la speranza. La disarmonia dello stato Gentian è caratterizzata da scetticismo, dubbi, pessimismo. Il soggetto nello stato Gentian disequilibrato,  manifesta una visione negativa della vita, assenza di desiderio, malinconia cronica, tristezza, lentezza nei movimenti, ipocondria e senso di scoraggiamento.

Lo Stato Gentian negativo

Nello stato Gentian negativo il soggetto vive  una sorta di rifiuto inconscio a lasciarsi guidare dall’Io Superiore, in questo modo circoscrive le possibilità di percezione della propria personalità, isolandosi dall’unica fonte da cui può scaturire la fede. L’individuo in stato Gentian negativo crede di dominare tutto con il pensiero, analizza, indaga ma non è in grado di capire che un simile atteggiamento determina un forte scoraggiamento che precipita in possibile depressione reattiva.

Lo Stato Gentian positivo

Il fiore di Bach Gentian aiuta a fortificare la fede, consente all’individuo di riunirsi all’Io Superiore ed a vedere le difficoltà senza cadere nella disperazione, in modo da poter convivere con i conflitti, poiché questi sono necessari nel percorso di guarigione emozionale. Nello stato Gentian positivo, il soggetto con questa indole non si sente più scoraggiato dagli ostacoli che incontra, imparando a considerarli come tappe fondamentali per il raggiungimento di qualcosa di costruttivo e positivo.

Frasi tipiche

“E’ impossibile..non riesco!”, “Andrà sicuramente male..”, “Io non ci credo!”

Affermazioni positive

“Nell’ attesa, sono fiducioso”
“Sono convinto che tutto si concluderà nel migliore dei modi”

“Alimento in me la fiducia nella vita e proseguo superando le difficoltà”

 

 

Fiori di Bach Gorse

Gorse (ginestra)

IL FIORE DELLA SPERANZA

Fiori di Bach Gorse  Gorse (ginestra)
Fiori di Bach Gorse Gorse (ginestra)

 

Gorse incarna il potenziale spirituale della speranza e dell’ottimismo.

Edward Bach scrive..“Per la disperazione veramente grande, per coloro che hanno perso la speranza che si possa fare ancora qualcosa per loro. Persuadendoli, o per far piacere agli altri, questi individui possono tentare vari trattamenti, ma nello stesso tempo sono convinti che per loro non ci sia speranza di miglioramento”.

Parole chiave

Resa, sconforto, rinuncia.

Livello Tipologico

Chi necessita di questo rimedio floreale è solitamente una persona stanca interiormente, che trova sempre il lato negativo delle cose ma al tempo stesso si adatta agli eventi spiacevoli, sviluppando un atteggiamento di rassegnazione motivato dalla convinzione che le cose tanto vanno sempre male,  facendosene una ragione e perdendo ogni tipo di speranza. La disarmonia dello stato Gorse è caratterizzata da disperazione totale, rassegnazione, sensazione che la vita non abbia più un senso. Lo squilibrio si manifesta attraverso blocchi psicologici, senso di disperazione, depressione apatica e spesso si ritrova in quei soggetti che hanno subito convalescenze difficili, ricadute nella stessa malattia, in coloro che hanno usato tanti farmaci per curare la stessa malattia o che sono vittime di malattie croniche e degenerative.

Lo Stato Gorse Negativo

Nello stato Gorse negativo il soggetto esprime una stanchezza interiore, esso si lascia andare e si rassegna abbandonando ogni speranza. In questa condizione spirituale, l’aspettativa interiore di segno negativo fa sì che la personalità opponga una resistenza passiva agli impulsi costruttivi dell’Io Superiore non riconoscendone il ruolo di guida del proprio destino. La personalità, in uno stato Gorse negativo, persevera nella disperazione e non riuscendo ad immaginare altre possibilità si arrende interiormente creando un vero e proprio blocco psicologico per qualsiasi trattamento.

Lo Stato Gorse Positivo

Il fiore di Bach Gorse permette di riconoscere nuove possibilità e prospettive, segnando un cambiamento decisivo verso un nuovo ciclo di evoluzione; lo stato spirituale Gorse armonizzato rende l’individuo capace di creare dal profondo del proprio animo nuova forza e speranza per prendere in mano il proprio destino. Il rimedio floreale consente al soggetto di superare i blocchi psicologici che caratterizzano la disarmonia di questo stato d’animo e di ritrovare la speranza, presupposto necessario affinché ogni altra terapia possa avere successo.

Frasi tipiche

“A che serve, ho tentato di tutto!”, “Non ci credo più!”, “Solo un miracolo mi potrebbe salvare”, “Ho gettato la spugna”.

Affermazioni positive

“Sono fiducioso e non mi arrendo alla mia condizione”
“Ritrovo la speranza e la volontà di reagire e lottare”

 

 

Fiore di Bach Heather

 Fiore di Bach Heather (erica)

IL FIORE DELL’ EMPATIA

Fiore di Bach Heather   Fiore di Bach Heather (erica)
Fiore di Bach Heather Fiore di Bach Heather (erica)

 

Heather è legato al potenziale spirituale della coscienza di sé e della capacità di immedesimarsi nel prossimo.

Edward Bach scrive..“Per coloro che sono sempre alla ricerca della compagnia di qualcuno disponibile, perchè hanno bisogno di discutere dei loro problemi con gli altri, chiunque essi siano. Sono molto infelici se devono rimanere soli per un certo periodo di tempo”.

Parole chiave

Egocentrismo, egoismo, esagerato autoaccentramento, infantilismo, loquacità eccessiva, istrionismo, paura della solitudine, ipocondriaco.

Livello Tipologico

Chi necessita di questo rimedio floreale è in genere una persona che cerca continuamente di comunicare con gli altri, perennemente alla ricerca di affetto e consolazione, ossessionata dal contatto con gli altri, dal quale trae la propria felicità. Un atteggiamento sostanzialmente così morboso da condurre la persona inevitabilmente verso ciò che più teme, ovvero la solitudine. Assumere il fiore di Bach Heather permette alle persone con questa indole di interagire con gli altri in modo positivo, staccandosi dai propri problemi e acquisendo una maggiore capacità di comprensione ed immedesimazione nei confronti dell’ambiente. La disarmonia dello statoHeather si manifesta con un carattere egocentrico, bisogno di rivolgersi continuamente ad un pubblico, incapacità ad ascoltare ed a rimanere soli, egoismo, tendenza a lacrime di coccodrillo, malattie immaginarie e preoccupazione eccessiva per la propria salute.

Lo Stato Heather Negativo

Nello stato Heather negativo, il soggetto tende ad incentrare pensiero e sensibilità esclusivamente su se stesso. Gli individui nello stato Heather non armonizzato sentono l’impulso irresistibile di liberarsi delle esperienze vissute comunicandole agli altri, spesso non badando nemmeno alla persona con cui parlano purché possano parlare. Ciò determina il totale distacco della personalità dall’Io Superiore, oltre ad una condizione di estrema solitudine poiché la pressione che il soggetto esercita sugli altri fa sì che ne alieni la simpatia nei propri confronti.

Lo Stato Heather Positivo

Il fiore di Bach Heather consente ai soggetti di spostare la propria attenzione e le proprie energie da sé all’ambiente circostante e di sviluppare una forte capacità di immedesimazione, rendendolo non soltanto un buon ascoltatore ma anche un interlocutore interessato che non avverte più il bisogno impellente di parlare a tutti i costi. Lo stato Heather positivo si manifesta con una grande capacità di dedicarsi interamente all’altro e creare un’atmosfera di fiducia e forza nella quale gli altri si trovano bene.

Frasi tipiche

“E io?”, “Sto male, sto sempre male!”, “Devo assolutamente raccontarti..”, “Mi devi stare ad ascoltare sennò mi metto a piangere!”.

Affermazioni positive

“So ascoltare ed immedesimarmi negli altri”
“Sto bene con me stesso”

Fiori di Bach Holly

 Fiori di Bach Holly (agrifoglio)

IL FIORE DELL’ AMORE

Agrifoglio
Fiori di Bach Holly (agrifoglio)

Holly si collega al potenziale spirituale dell’amore divino e disinteressato che sostiene il mondo ed è superiore alle capacità di comprensione razionale dell’uomo. Esso aiuta a vivere in armonia e ad irradiare amore con profonda comprensione per il mondo ed i sentimenti umani.

Edward Bach scrive..“Per chi, a volte, viene assalito da pensieri come la gelosia, l’invidia, la vendetta, il sospetto.Per le varie forme di vessazione. Queste persone possono soffrire molto nel proprio intimo e spesso senza che ci sia una causa reale d’infelicità”.

Parole chiave

Eruzione, odio, rabbia, avversione, gelosia, sospetto, aggressività, ira, sentimento di umiliazione, vendetta.

Livello Tipologico

Il tipo Holly è molto sensibile, vive le emozioni con grande intensità, ma poichè vede contrarietà ovunque, sente che il mondo gli si è avverso e si arrabbia per questo. La disarmonia dello stato Holly è caratterizzata da collera, ira, sentimenti di odio ed invidia, gelosia, aggressività, irritabilità e nervosismo. Chi necessita di questo rimedio floreale è una persona che si arrabbia facilmente per qualsiasi cosa e reagisce con scatti violenti ed aggressivi indipendentemente dal luogo in cui si trova. Nei casi in cui questo sentimento di rabbia non può essere esternato a causa di debolezza fisica o mancanza di coraggio, esso viene sfogato sotto forma di odio, desiderio di vendetta e diffidenza verso tutto e tutti.

Lo Stato Holly negativo

Nello stato Holly negativo la forza prorompente dell’amore viene fraintesa o non accettata e si tramuta nel suo esatto contrario ovvero in separazione, negazione e odio. Se si vive immersi nell’amore il cuore è aperto, se invece non si accetta l’amore, il cuore si indurisce e si vive separati e distaccati da tutto.

Lo Stato Holly positivo

La qualità spirituale del fiore di Bach Holly apre il cuore all’amore divino, rendendo l’individuo in grado di sviluppare la percezione delle proprie origini, del proprio destino, della propria appartenenza e lo aiuta a vivere in uno stato di amore ed appagamento in cui è possibile godere senza invidia, odio o gelosia del successo altrui, anche quando ci si trova in situazioni difficili. Il rimedio floreale Holly, trasforma la rabbia in amore agendo contro i veleni dell’anima e lavorando sui sentimenti negativi della vita come la rabbia, l’odio e l’invidia;  rende il soggetto più calmo e pacifico, sviluppando la capacità di controllare le emozioni ed impedendogli di perdere facilmente i lumi della ragione.

Frasi tipiche

“Tu mi nascondi sicuramente qualcosa!”, “L’hai fatto apposta, vero?”, “Ti odio, non ti perdonerò mai!”, “Odio me stessa per..”, “Te la faròpagare!”.

Affermazioni positive

“Sono pieno di gioia ed amore”

“Apro il mio cuore all’amore ed alla compassione”

 

 

Fiori di Bach Honeysuckle

caprifoglio
caprifoglio

(caprifoglio)

IL FIORE DEL PASSATO

 

Honeysuckle riguarda il potenziale spirituale del superamento e della capacità di trasformazione.

Edward Bach scrive..“Per coloro che vivono nel passato, forse in un tempo di massima felicità, o nel ricordo di un amico perduto o in ambizioni mai realizzate. Non si aspettano altra felicità simile a quella già vissuta”.

Parole chiave

Nostalgia, ostinazione a vivere nel passato, eccessivo blocco del passato piacevole o spiacevole.

Livello Tipologico

Honeysuckle ha uno scarso interesse per il presente, vive attaccato al passato. Vorrebbe rivivere nel presente le esperienze passate perchè avendole idealizzate le ritiene felici ed irripetibili. Assumendo il rimedio floreale  il soggetto caratterizzato da questa indole riesce a creare un distacco con il passato ed a tornare alla vita reale del presente, imparando a rievocare i bei ricordi solo in presenza delle persone con cui li ha condivisi.Honeysuckle infatti aiuta a rielaborare il passato, a conservare un rapporto con il vissuto ma sempre vivendo nel presente, salvando il bello dei ricordi senza aggrapparvisi più di tanto ma rendendone possibile un adattamento costruttivo al presente neutralizzando nostalgia e rimpianti. La disarmonia dello statoHoneysuckle è caratterizzata da nostalgia del passato, rimpianto delle occasioni ormai sfumate, malinconia, difficoltà a gettare via gli oggetti, depressione apatica. Chi necessita di questo rimedio floreale tende a vivere di ricordi dimenticando la vita presente e rifugiandosi  nel pensiero di tempi ormai andati, in particolare le cose belle, scartando gli eventi negativi e ciò gli impedisce di staccarsi dai legami passati determinando un senso di fatica nell’affrontare le giornate.

Lo Stato Honeysuckle negativo

Nello stato Honeysuckle negativo il soggetto resta attaccato al passato e non si immerge nel flusso della vita. Questo stato è dovuto ad una scarsa flessibilità interiore: è come se il soggetto fosse spiritualmente bloccato al momento sbagliato, nel posto sbagliato così da non avere capacità di agire. Nello stato Honeysucklenegativo la persona vive fisicamente nel presente ma spiritualmente rimane ancorata al passato a scapito del godimento del qui ed ora,  la personalità rifiuta di farsi guidare dall’Io Superiore ignorando che uno dei principi di vita fondamentali è proprio quello dell’evoluzione continua, in cui tutto scorre e si trasforma.

Lo Stato Honeysuckle positivo

l fiore di Bach Honeysuckle allontana dalla coscienza tutti i rimpianti ed i pensieri del passato, neutralizza tutti gli influssi, i desideri, le nostalgie per riportarli al presente. Nello stato Honeysuckle positivo il soggetto stabilisce uno scambio vitale con il proprio passato, dal quale  ricava insegnamenti ma senza aggrapparvisi più di tanto. L’individuo è così in grado di trasferire l’essenza dell’esperienza nell’essenza del presente e si lascia guidare dall’Io Superiore secondo i principi della propria anima.

Frasi tipiche

“Una volta sì che…”, “Niente è come un tempo..”

Affermazioni positive

“Io vivo oggi, guardando avanti”

“Elaboro il mio passato e vivo pienamente il mio presente”

 

 

 

Fiori di Bach Hornbeam

 Fiori di Bach Hornbeam (carpino)

IL FIORE DELLA VITALITA’

Hornbeam è collegato al potenziale spirituale della freschezza interiore.

Edward Bach scrive..”Per quelli che pensano di non avere sufficiente forza, mentale o fisica per sopportare il peso della loro vita; le incombenze quotidiane sembrano loro troppo pesanti da affrontare, benchè essi di solito riescono ad adempiere ai loro compiti.”

Parole chiave

Lassità, perdita di tono, indebolimento, negligenza, idolenza, stanchezza mentale, pigrizia, sindrome “del lunedì mattina”.

Livello Tipologico

Hornbeam è un vero e proprio tonificante energetico che facilità l’adempimento dei propri compiti, aiutando il soggetto a  ritrovare un proprio ritmo naturale, elasticità mentale energia e freschezza spirituale necessarie per ritrovare la motivazione. La disarmonia dello stato Hornbeam è caratterizzata da stanchezza mentale, spossatezza spirituale, difficoltà a concentrarsi, pigrizia, sonnolenza e disinteresse. Chi necessita di questo rimedio floreale è solitamente una persona che manifesta grosse difficoltà nella spinta iniziale e che, in seguito ad una pausa, impiega molto tempo per riprendere il ritmo. Spesso non si sente abbastanza forte per affrontare sia fisicamente che psichicamente la quotidianità e tende a far ricorso a sostanze stimolanti o corroboranti come caffè, tè o addirittura abusando di eccitanti.

Lo Stato Hornbeam negativo

Nello stato Hornbeam negativo il soggetto si sente stanco ed intorpidito, una sorta di esaurimento che si manifesta in seguito ad un sovraccarico sul piano esclusivamente mentale, al quale non corrisponde un’adeguata compensazione ad altri livelli. Lo stato Hornbeam negativo consiste in un’autolimitazione, spesso a carattere puramente materialistico, della personalità, che non si pone più il problema della gioia ignorando gli impulsi positivi dell’Io Superiore. In questo modo il sistema energetico dell’individuo è sbilanciato fino a determinare un vero e proprio deficit di energia.

Lo Stato Hornbeam positivo

Il fiore di Bach Hornbeam rigenera ed armonizza i livelli energetici, infonde grinta, lucidità ed una sensibilità più vivace; l’individuo ascolta di nuovo gli impulsi dell’Io Superiore riscoprendo la gioia di vivere, di lavorare e la certezza di avere la forza necessaria per fare ciò che desidera. L’assunzione di Hornbeam aiuta la persona caratterizzata da questa indole a sentirsi più leggera ed elastica ed a ritrovare la forza necessaria per portare a termine i propri compiti senza lasciarsi frenare od ostacolare dal senso di spossatezza.

Frasi tipiche

“Oddio è già lunedì!”, “Mi sono svegliato da poco e sono già stanco mentalmente”, “Sono scarico e demotivato”.

Affermazioni positive

“Mi sento carico di energia”
“Sono pieno di slancio”
“Affronto con vitalità e freschezza mentale la mia giornata”

 

 

Fiori di Bach Impatiens

Fiori di Bach Impatiens (non-mi- toccare )

IL FIORE DELLA PAZIENZA

Impatiens è legato al potenziale spirituale della pazienza e della mitezza dell’anima.

Edward Bach scrive..“Per coloro che sono veloci sia nel pensiero che nell’azione, e che desiderano che ogni cosa avvenga senza esitazioni né ritardo..Per costoro è molto difficile essere pazienti con chi è lento perché ritengono che ciò non sia giusto e sia inoltre una perdita di tempo..”

Parole chiave

Impazienza, agitazione, irritabilità, impulsività, accelerazione, tensione.

Livello Tipologico

Impatiens è il soggetto veloce, intuitivo, acuto e dotato di capacità superiori alla media perché pensa velocemente e decide rapidamente. E’ fortemente infastidito da tutti quei soggetti più lenti di lui e questo gli provoca nervosismo, irritabilità che può anche sfociare in scatti d’ira che però cessano nell’immediato. Il rimedio floreale dona all’individuo pazienza, dolcezza, docilità, compassione e comprensione per gli altri e la capacità di rendersi utile e mettere a servizio della comunità le proprie doti. Soprattutto permette all’individuo caratterizzato da questa indole di avere una visione più serena e tranquilla della vita rendendolo più calmo. La disarmonia dello stato Impatiens si manifesta attraverso  impazienza, irritabilità, nervosismo, reazioni eccessive, difficoltà ad addormentarsi, agitazione, iperattività e frenesia, incapacità di sopportare la lentezza degli altri. Chi necessita di questo rimedio floreale è generalmente una persona con grandi difficoltà a rilassarsi, che ha un ritmo particolarmente elevato e deve mantenersi costantemente impegnata ma che soprattutto non riesce a tollerare e ad accettare i ritmi altrui, che giudica troppo lenti e quindi insopportabili.

Lo Stato Impatiens negativo

Nello stato Impatiens negativo l’individuo è impaziente e reagisce con estrema tensione anche al minimo stimolo offerto dall’ambiente. Questa condizione negativa è generata dall’eccessiva ostinazione ed autolimitazione della personalità, la quale dimentica che ogni uomo è parte di un tutto più grande nel quale ciascuno è legato all’altro. Il soggetto in stato Impatiens negativo è caratterizzato da una mente in cui tutto fluisce molto in fretta, quindi l’ambiente circostante appare troppo lento, così lento da creare nell’individuo un senso di profonda frustrazione ed uno stato di continua tensione ed irrequietezza.

Lo Stato Impatiens positivo

Il fiore di Bach Impatiens permette all’individuo di imparare a ridurre il proprio intervento diretto e ad elaborare una nuova concezione del tempo caratterizzata dalla pazienza. Impatiens agisce istantaneamente bloccando l’impazienza ed impedendo alla persona di perdere il controllo in situazioni di forte agitazione; consente di calmare il ritmo della mente ma anche e soprattutto il ritmo del corpo nei casi in cui a causa di malattia i dolori si acutizzano. Nello stato Impatiens armonizzato i soggetti raggiungono la giusta comprensione per la diversità di temperamento dei propri simili, mettendo la propria prontezza e capacità decisionale al servizio del prossimo.

Frasi tipiche

“Uff!!!..ma come sei lento!”, “Faccio io che non ho tempo!”, “Dai, muoviti che è tardi!”, “Odio aspettare, odio perdere tempo!”, “Non sopporto l’attesa!”

Affermazioni positive

“Mi prendo tempo, sono paziente e mi distendo”
“Calmo le tensioni aumentando la comprensione”

 

 

Fiori di Bach Larch

Fiori di Bach Larch (larice)

IL FIORE DELL’ AUTOSTIMA

larice

Larch è legato al potenziale spirituale dell’ audacia e della fiducia in se stessi.

Edward Bach scrive..“Per coloro che si considerano inferiori alle persone che li circondano, e meno capaci di loro. Si aspettano di fallire e sentono che non raggiungeranno mai un successo. Quindi non rischiano né si sforzano abbastanza per riuscire nella vita”.

Parole chiave

Inferiorità, inadeguatezza, fallimento, frustrazione, incapacità, svalutazione, negatività.

Livello Tipologico

Chi necessita di questo rimedio floreale è generalmente una persona che non ha fiducia in se stessa, atteggiamento che non fa altro che alimentare le emozioni negative come la paura, il pessimismo e la tensione. Larch è il fiore di base che ristabilisce una sana autostima e la fiducia nelle proprie capacità, gratificando lo spirito ed aiutando a dissolvere le idee fisse autolimitanti della personalità. Consente all’ individuo, caratterizzato da questa indole, di sviluppare le energie inutilizzate, vedere le cose in modo più disteso e prendere in considerazione le alternative affrontando realisticamente la vita e valutando oggettivamente le situazioni.

Lo Stato Larch negativo

Nello stato Larch negativo il soggetto si sente a priori inferiore agli altri, dubita delle proprie capacità ed è convinto di non riuscire in determinate attività, al punto da non tentare nemmeno. In questo modo, rinunciando all’occasione di imparare, cambiare attraverso le esperienze e vivere intensamente, il soggetto non sviluppa la propria personalità, ma la impoverisce restando con un senso di scoraggiamento e tristezza avvertito a livello inconscio.
Ciò accade perché in uno stato Larch negativo la personalità resta ancorata alle esperienze negative del passato e non riesce a lasciarsi guidare dall’Io Superiore e dalla consapevolezza che successi e fallimenti sono ugualmente preziosi.

Lo Stato Larch positivo

L’energia del fiore di Bach Larch contribuisce a dissipare le idee fisse della personalità che tendono a limitarla, potenziando invece le capacità di evoluzione e la visione di nuove possibilità, infondendo una nuova fiducia in se stessi.

Frasi tipiche

“Non sono all’ altezza della situazione”, “Non sono capace”, “Non credo nelle mie potenzialità”

Affermazioni positive

“Posso farlo, voglio farlo, lo faccio!”

“Ho fiducia nelle mie capacità e lo dimostro”

 

 

Fiori di Bach Mimulus

 Fiori di Bach Mimulus (mimolo giallo)

IL FIORE DEL CORAGGIO

Mimulus è legato al potenziale spirituale della delicatezza e del coraggio.

Edward Bach scrive..“Sei uno di coloro che hanno paura; che sono spaventati dalla gente o dalle circostanze; che vanno avanti con coraggio, ma che sono derubati della gioia dalla paura; paura di quelle cose che non accadono mai, di persone che in realtà non hanno potere su di te, del domani; paura di ammalarti; paura di mille e una cosa..”

Parole chiave

Paura di origine conosciuta, evitamento, introversione, timidezza, fobia, timore.

Livello Tipologico

Le persone che necessitano di questo rimedio floreale sono generalmente molto paurose, ansiose che tendono a vedere pericoli ovunque poiché dotate di una grande fantasia che non coincide con la realtà. Mimulustrasforma la paura in coraggio, rilassa e tranquillizza al punto di far dimenticare quel che faceva stare in ansia, rendendo l’individuo con questa indole libero di amare la vita, fiducioso e capace di affrontare le difficoltà quotidiane, ma soprattutto lo rende in grado di riconoscere e superare la piena di ansie e timori e ritrovare la gioia. La disarmonia dello stato Mimulus è caratterizzata da paura, timidezza, forte sensibilità a luce, folla o rumori forti, attacchi di panico, sudorazione nervosa, agorafobia, claustrofobia, gastrite nervosa. Solitamente un soggetto con un’indole Mimulus disequilibrata sopporta le proprie fobie in silenzio, senza parlarne con nessuno, ma la paura gli ruba la gioia ed il coraggio di affrontare le varie situazioni della vita.

Lo Stato Mimulus negativo

Nello stato Mimulus negativo gli individui soffrono di paure  concrete e timori esagerati delle cose che caratterizzano normalmente la vita quotidiana. Molti individui Mimulus hanno una struttura delicata, una capacità di sopportazione inferiore rispetto ai propri simili ed un’ipersensibilità verso le manifestazioni dell’ambiente circostante.

Lo Stato Mimulus positivo

L’assunzione del fiore di Bach Mimulus permette di abbandonare i timori e le ansie eccessive e di trovare la via verso il proprio essere forte ed autentico; nello stato Mimulus armonizzato il soggetto riconosce che la paura è essenzialmente un problema spirituale che si può risolvere soltanto con rimedi spirituali, riesce a superare le ansie e con la propria capacità di comprensione può aiutare coloro che si trovano nella stessa situazione.

Frasi tipiche

“Ho paura di…”, “Non riesco a parlare..”, “Non vado in..”

Affermazioni positive

“Trovo il coraggio per affrontare la quotidianità”

“Affronto le situazioni nuove con coraggio ed energia”

 

 

Fiori di Bach Mustard

Fiori di Bach Mustard (senape)

IL FIORE DELLA LUCE

Mustard è legato al potenziale spirituale della serenità nel buio.

Edward Bach scrive..“Per chi, senza un motivo apparente, cade spesso preda di profonda malinconia accompagnata da apatia..”

Parole chiave

Tristezza profonda, depressione causa sconosciuta, malinconia, abbattimento.

Livello Tipologico

Le persone che necessitano di questo rimedio floreale vivono in uno stato d’animo malinconico e triste senza che ce ne sia apparentemente un motivo, una malinconia che si presenta ciclicamente provocando una forte sofferenza dell’anima, che dura qualche giorno e poi passa, lasciando il soggetto un profondo dolore che gli toglie la gioia di vivere. Generalmente questa condizione di disperazione spinge la persona ad isolarsi, trascorrendo la vita in modo serio, senza lasciarsi mai trasportare dalle emozioni per timore di soffrire e creando dentro se stessa un blocco emozionale che la tiene prigioniera e succube di infelicità e malumore.Mustard scaccia l’afflizione e riporta la gioia nella vita, fortifica la grandezza e la luce dell’anima, permettendo alla persona di sviluppare una maggiore serenità, chiarezza e stabilità interiore che le permette di affrontare sia i giorni positivi che quelli negativi. La disarmonia dello stato Mustard è caratterizzata da periodi di profonda malinconia che vanno e vengono, improvvisamente, senza nessuna causa apparente, disinteresse ed assenza di desiderio e appetito, ansia e depressione.

Lo Stato Mustard negativo

I soggetti sono oppressi da una nube oscura che crea uno strato di profonda sofferenza spirituale. L’individuo si sente estraneo alla propria stessa esistenza e tutti i pensieri cupi che lo opprimono gli impediscono di liberarsi di questa tristezza. Ciò accade perché la personalità è troppo poco orientata verso il programma di vita individuale, aprendosi eccessivamente alla vasta esperienza collettiva.

Lo Stato Mustard positivo

Il fiore di Bach Mustard scaccia l’afflizione e riporta la gioia della vita, chi assume questa essenza floreale avverte infatti come la sensazione di risvegliarsi lentamente da un oscuro sogno. Nello stato Mustard positivo l’individuo riesce ad affrontare sia i giorni sereni che quelli cupi in modo gioioso senza lasciarsi più abbattere dalla presenza di nubi oscure.

Frasi tipiche

“Niente ha più un senso”, “Mi manca qualcosa, ma non so cosa”, “Non so perchè, ma ho solo voglia di piangere”, “C’è qualcosa che non va dentro di me”.

Affermazioni positive

“Disperdo le nubi della tristezza e ritrovo la luce”

 

Fiori di Bach Oak

Fiori di Bach Oak (quercia)

IL FIORE DELLA FORZA

Quercia
Quercia

Oak è legato al potenziale della forza e della flessibilità.

Edward Bach scrive..“Per coloro che lottano e si battono energeticamente per guarire o per risolvere i problemi della vita quotidiana..Sono persone coraggiose , che combattono contro grandi difficoltà senza mai perdere la speranza o diminuire l’impegno”.

Parole chiave

Forza, eccessivo senso del dovere, metodicità, repressione emozionale, durezza, rigore, scrupolosità ed inflessibilità estreme, stacanovista, ossessività, sovraccarico.

Livello Tipologico

Chi necessita di questo rimedio floreale è infaticabile, continua a lottare nonostante le difficoltà, continua a lavorare spinto dal dovere e ignorando il bisogno naturale di riposo, attribuendo sempre e solo a se stesso le responsabilità. Non molla mai, anche quando è al limite delle forze e ciò lo porta a lungo andare a subire crolli improvvisi, collassi nervosi e stati fisici patologici. Oak aiuta i soggetti con questa indole in disequilibrio a riconoscere i limiti delle proprie forze, allentando la pressione interiore e lasciando l’energia libera di fluire, donando serenità e la consapevolezza che facendo pausa e rigenerandosi è possibile ottenere molti più risultati. La disarmonia dello stato Oak è caratterizzata da sovraffaticamento tipico del lottatore avvilito e sfinito che, nonostante tutto, continua valorosamente a battersi senza mai cedere. L’individuo con questa indole in disequilibrio manifesta generalmente mal di testa cronico, cervicale, tensione muscolare, insonnia da stanchezza cronica, ansia e depressione. A livello fisico può manifestare patologie prevalentemente di tipo autoimmune e tendenti alla cronicità, caratterizzate dalla rigidità, come l’artrite reumatoide.

 

Lo Stato Oak negativo

La personalità si irrigidisce in uno stato di stress continuo, dimenticando che non soltanto il rendimento e le vittorie rendono l’ esistenza degna di essere vissuta ma anche gli aspetti più lievi, più giocosi e sentimentali della vita possono dare la forza per compiere nuove imprese. Il soggetto in stato Oak negativo non riesce a concedersi queste pause creative e la sua vita interiore diventa progressivamente più arida e spartana.

Lo Stato Oak positivo

Assumendo il fiore di Bach Oak la personalità si rende subito conto dell’importanza degli impulsi dell’Io Superiore e del fatto che, dandogli ascolto, la pressione interiore si allenta e le energie fluiscono più ricche e libere. Nello stato Oak positivo torna in scena l’elemento giocoso e con esso una maggior gioia di vivere che consente di affrontare i propri compiti con minor sforzo.

Frasi tipiche

“Se una cosa è da fare la si fa subito”, “Ci penso io, non sono stanco!”, “Non esco, devo lavorare anche stasera!”,  ”Prima il dovere e poi sempre il dovere..”

Affermazioni positive

“Allento le redini e mi rilasso”

“La flessibilità equilibra in me la forza”

“Non perdo di vista i miei bisogni”

 

Fiori di Bach Olive

Fiori di Bach Olive (olivo)

IL FIORE DELLA RIGENERAZIONE

Olive è legato al principio della rigenerazione, dell’ energia ed al ristabilimento dell’ordine.

Edward Bach scrive..“Per coloro che hanno sofferto molto mentalmente o fisicamente, e sono così esauriti e stanchi che sentono di non avere più la forza per fare qualunque cosa. La vita quotidiana è per loro un pesante fardello, privo di piacere”.

Parole chiave

Esaurimento fisico e mentale dovuto a sofferenze fisiche o emozionali o a sforzi mentali e fisici.

Livello Tipologico

Le persone che hanno bisogno di questo rimedio floreale sono letteralmente sfinite, esauste sia mentalmente che fisicamente e desiderano solo ed unicamente rigenerarsi, poiché si sentono spossati, svuotati ed ogni iniziativa, anche la più insignificante, rappresenta per loro uno sforzo eccessivo ed impossibile da sostenere.

Olive ripristina energia e vitalità, rigenera il fisico e facilità il sonno affinché con il riposo si possa recuperare l’energia necessaria, rafforzando e rigenerando la pace e l’equilibrio. La disarmonia dello stato Olive si manifesta sotto forma di una vera e propria dichiarazione di resa sul piano energetico: ci si sente sfiniti sia nel corpo che nell’anima. Il soggetto con questa indole in disequilibrio è caratterizzato da stanchezza, nervosismo, ansia da prestazione, deconcentrazione, calo del desiderio, mal di testa cronico, mancanza di forze e forte desiderio di dormire.

Lo Stato Olive negativo

Il corpo, la mente e l’anima sono sfiniti e logorati ed il soggetto avverte solo una grande voglia di dormire o starsene in pace. Le persone che si trovano in questo stato d’animo devono imparare a gestire correttamente la propria forza vitale e la propria energia per sfruttarla nel modo giusto.

Lo Stato Olive positivo

Assumendo il fiore di Bach Olive il soggetto con questa indole  riconosce ed accetta le leggi individuali del proprio corpo e si rende conto di poter superare ogni stress con le proprie forze; questo rimedio floreale è un vero e proprio ricostituente emotivo che consente alla persona di recuperare energie sia a livello fisico che mentale. Nello stato Olive positivo le energie appaiono quasi illimitate, questo perché si impara ad adeguarsi con flessibilità alle varie richieste e situazioni energetiche, abbandonandosi completamente alla propria guida interiore con la consapevolezza che le forze necessarie arriveranno dall’universo nel momento in cui ce ne sarà bisogno.

Frasi tipiche

“Sono così stanco che mi viene voglia di piangere”, “Desidero solo addormentarmi”, “Sono stremato, senza energie”.

Affermazioni positive

“Nella calma risorgo alla vita della mente e del corpo”
“Sono fortificato”
“Mi rigenero”

 

 

Fiori di Bach Red Chestnut

Fiori di Bach Red Chestnut (ippocastano rosso)

IL FIORE DELL’ OTTIMISMO

Red Chestnut è legato al potenziale spirituale della capacità d’immedesimarsi con gli altri e di comprenderli.

Edward Bach scrive..“Per coloro che trovano difficile non essere in ansia per gli altri. Sono persone che in genere non si preoccupano di se stesse, ma possono soffrire molto per coloro a cui vogliono bene, perché temono sempre che accada loro qualche sventura”.

Parole chiave

Simbiosi, paura, iperprotezione, fusione.

Livello Tipologico

Chi necessita di questo rimedio floreale è una persona molto ansiosa che teme sempre che ai suoi cari accada qualcosa di spiacevole, tendendo ad instaurare con loro o con una in particolare (ad esempio un figlio) un rapporto eccessivamente simbiotico e protettivo che diventa un peso per entrambe le parti; il concetto di amore verso il prossimo viene sostanzialmente interpretato in chiave egoistica e inconsciamente l’individuo proietta sugli altri le proprie paure ed insicurezze. Red Chestnut aiuta l’individuo a ritrovare se stesso, bilanciando l’amore esclusivo per i propri cari e la definizione della propria personalità; il soggetto diventa capace di amare ed aiutare il prossimo in modo giusto ed ottimistico, infondendo pensieri positivi di sicurezza, salute e coraggio. La disarmonia dello stato Red Chestnut è caratterizzata da  ansie e paure esagerate per la sorte di qualcun altro e legami interiori troppo stretti. Gli individui con questa indole in disequilibrio manifestano generalmente  preoccupazioni che possono ripercuotersi in modo negativo sulla persona che ne è oggetto.

Lo Stato Red Chestnut negativo

I caratteri Red Chestnut vivono legami energetici in modo attivo oppure passivo;  i soggetti sono dotati di una notevole capacità di protezione e allo stesso tempo soffrono per coloro che amano, convinti del fatto che gli altri non se ne accorgano, ignorando che così facendo ledono non solo a se stessi ma anche a coloro per cui si preoccupano.  Si tratta di rapporti simbiotici e patologici caratterizzati dal fatto che per entrambe le parti il programma di vita individuale non viene riconosciuto per intero ed il loro percorso di crescita viene rallentato; questo perché lo stato Red Chestnut negativo è un collegamento sul piano sbagliato, cioè su quello soggettivo ed emozionale della personalità, anziché su quello spirituale fra l’Io Superiore di due esseri viventi.

Lo Stato Red Chestnut positivo

Assumendo il fiore di Bach Red Chestnut il concetto dell’amore verso il prossimo non è più interpretato in chiave egoistica e non si utilizza più, inconsciamente, il prossimo come oggetto sul quale proiettare i propri pensieri e le proprie insicurezze ma, anzi, il soggetto si rende conto che non si può allontanare da un’altra persona ciò che il destino le riserva. Proteggere diventa amare il prossimo senza annullarsi e limitare l’altrui libertà e crescita interiore.

Frasi tipiche

“Dove sei stato?..ero in pensiero!”, “Ho paura che ti capiti qualcosa di brutto”, “Copriti, altrimenti ti ammali!”

Affermazione positiva

“Libero gli altri dalle mie paure, trovando in me stesso fiducia ed ottimismo”

 

Fiori di Bach Pine

Fiori di Bach Pine (pino silvestre)

IL FIORE DEL PERDONO

Pine è legato al potenziale spirituale dell’accettazione e dell’amore per se stessi.

Edward Bach scrive..“Non si sono ancora resi conto che il condannare se stessi o gli altri equivale a condannare l’universale creazione dell’amore, e per questo ci rende piccoli limitando il nostro potere di infondere l’amore universale nel prossimo”.

Parole chiave

Colpa, demerito, autoaggressione, autorimprovero, autolesionismo psichico, inadeguatezza, svalutazione.

Livello Tipologico

Chi necessita di questo rimedio floreale vive in uno stato d’animo devastante pervaso dal senso di colpa e di inadeguatezza, ha un grande senso del dovere e cerca la perfezione in ogni cosa senza accontentarsi mai e attribuendosi sbagli che in realtà non commette, arrivando nei casi estremi a sentirsi responsabile per errori fatti da altri. Pine rilassa e sviluppa un senso realistico delle responsabilità proprie ed altrui, consente alla persona di trarre insegnamento dagli errori fatti  senza per questo svalutarsi o rimproverarsi ma anzi permettendogli di imparare ad amare e rispettare maggiormente se stessa, a volersi bene, perdonarsi  ed accettare il fatto che nessun essere umano è irrimediabilmente colpevole e che c’è differenza tra penitenza e colpa. La disarmonia dello stato Pine è caratterizzata da sensi di colpa eccessivi o ingiustificati, autocritica esasperata e mancanza di coraggio. Il soggetto con questa indole in disequilibrio manifesta insonnia legata a sensi di colpa, vuoto interiore, infelicità, scarsa autostima; possibili malattie autoimmuni, malattie degenerative,  problemi sessuali.

Lo Stato Pine negativo

Nello stato Pine negativo l’individuo tende a svalutare se stesso a causa di sensi di colpa ingiustificati, spesso tutta l’energia vitale è pervasa dal senso di colpa e di conseguenza l’organismo appare stanco ed allo stremo delle forze. Il soggetto in questo stato negativo tende anche ad attribuirsi la colpa degli errori altrui, nella convinzione di esserne responsabile e spesso sembra scusarsi addirittura per il semplice fatto di esistere, poiché in fondo non crede di meritarsi di vivere.

Lo Stato Pine positivo

Assumere l’essenza del fiore di Bach Pine libera finalmente l’individuo dalla trappola dei falsi sensi di colpa e gli impedisce di escludere la propria personalità dall’amore, dal flusso della vita e dall’energia divina che può fluire attraverso di essa.
Nello stato Pine armonizzato il soggetto riesce finalmente a riconoscere che cosa significhi veramente essere uomo e che solo il fatto di esistere rende assurdo porsi il problema del diritto di stare al mondo.

L’unica colpa che l’uomo può assumersi è la disobbedienza alla propria guida interiore , l’opposizione alle leggi spirituali ed alle richieste del proprio piano di vita.

Frasi tipiche

“E’ tutta colpa mia!”, Non mi perdonerò mai per ciò che ho detto, fatto”, “Scusa se..”,”Non merito..” 

Affermazioni positive

“Mi perdono, mi accetto per quello che sono e mi amo incondizionatamente”

“Accetto i miei sbagli come strumento di crescita e mi perdono”

 

 

Fiori di Bach Rock Rose

Fiori di Bach Rock Rose ( eliantemo )

IL FIORE DELL’EROISMO

Rockrose
Rockrose

Rock Rose è collegato alle potenzialità spirituali del coraggio e dell’imperturbabilità.

Edward Bach scrive..Ogni paura va scacciata: non dovrebbe mai albergare nella mente umana. Può esistere solo quando perdiamo di vista la nostra divinità..”

Parole chiave

Panico, terrore, paura estrema, blocco, paralisi.

Livello Tipologico

Chi necessita di questo rimedio floreale vive in uno stato di continuo spavento, panico ed un terrore paralizzante derivante dal fatto che il soggetto si sente inerme di fronte alla violenza degli elementi. Di solito queste persone non sono paurose, ma semplicemente hanno accumulato nel tempo tutta una serie di shock che poi si manifestano sotto forma di terrore in ogni circostanza avvertita come pericolosa. Rock Rose infonde maggiore tranquillità d’animo e capacità di convivere con la propria costituzione nervosa; assumere l’essenza blocca istantaneamente il senso di panico e non fa perdere il controllo, consentendo alla persona non solo di stare più tranquilla ma anche di sdrammatizzare la situazione che le ha causato il panico.

Lo Stato Rock Rose negativo

La disarmonia dello stato Rock Rose è caratterizzata da sensazioni di terrore e panico. Le persone con questa indole in disequilibrio manifestano attacchi di panico, sudorazione fredda, malattie psicosomatiche, senso di svenimento e di nausea.
Nello stato Rock Rose negativo l’individuo vive una condizione di paura molto intensa, la personalità si sente minacciata in modo acuto sia sul piano spirituale che su quello fisico ed è divisa dal proprio Io Superiore tra mondi interi, restando bloccata dalla paura nei suoi confini mortali anziché affidarsi alla guida dell’anima, da cui potrebbe attingere la forza necessaria per superare la situazione.
Solitamente lo stato Rock Rose si accompagna ad un crampo che interessa il plesso solare ottenendo un effetto immediato che non può essere controllato dal sistema nervoso centrale. Il chakra del plesso solare si irrigidisce in una condizione di eccessiva apertura, l’individuo si sente in balìa degli elementi e queste emanazioni angosciose si riversano in tutta l’aura.

Lo Stato Rock Rose positivo

Il fiore di Bach Rock Rose libera la personalità dalla paralisi indotta dalla paura, riportando lo stato in una condizione positiva in cui dal timore egoistico nasce il coraggio e spesso l’eroismo.

Frasi tipiche

“Non riesco a respirare”, “Mi sento bloccato”, “Non posso muovermi”..

 

Fiori di Bach Rock Water

Fiori  di Bach Rock Water  ( acqua  di roccia )

IL FIORE DELLA FLESSIBILITA’

Rock water
Rock water

Rock Water è legato alla potenzialità spirituale della duttilità.

Edward Bach scrive..“Per coloro che sono molto rigidi nel loro stile di vita e si negano frequentemente gioie e piaceri perchè temono che queste cose possano ostacolare il loro lavoro. Sono severi maestri con se stessi..Sperano che il loro esempio induca gli altri a imitare le loro idee per diventare alla fine migliori”.

Parole chiave

Rigidità morale, ossessività, dogmatismo, repressione, puritanesimo, durezza, ascetismo.

Livello Tipologico

Chi necessita di questo rimedio ha un modo di vivere molto rigoroso, privo di divertimenti, svaghi e piaceri, rivolgendosi a se stesso imponendosi degli schemi da seguire, fatti di regole morali, disciplina e autocontrollo.

Rock Water è un’acqua preparata da sorgenti pure di roccia, immerse in una natura incontaminata ed assumerla porta all’individuo pace e comprensione, gli ridona le capacità spirituali dell’adattamento e della libertà interiore rendendolo in grado di godere di una quotidianità gradevole affidandosi al flusso della vita reale con gioia e serenità senza soffocare le proprie esigenze vitali. Rock Water consente all’individuo con questa indole di rilassare la propria rigidità fisica e mentale, incutendogli spontaneità, flessibilità e la capacità di aprirsi al confronto con gli altri.

Lo Stato Rock Water negativo

La disarmonia dello stato Rock Water è caratterizzata da severità e rigidità interiore. I soggetti con questa indole disequilibrata manifestano solitamente inflessibilità, torcicollo, mal di testa, dolore cronico lombare.

Nello stato Rock Water negativo l’individuo cerca di realizzare un ideale di disciplina ben lontano dalla realtà, erige una sorta di monumento a se stesso fatto di direttive spirituali ed ideali di perfezionismo, imponendosi l’obbligo di rispecchiare nella vita quotidiana questa immagine di se stesso. In questo modo il soggetto si nega tutta una serie di cose che renderebbero la vita gradevole e gioiosa, perché convinto che non si possano conciliare con la propria concezione rigida ed ascetica dell’esistenza. Chi vive uno stato negativo Rock Waternon si rende conto delle costrizioni interiori a cui si sottopone continuamente, soffocando esigenze importanti sul piano umano e tendendo ad identificarsi a livello mentale con principi che trascendono l’identità personale provocando un irrigidimento della personalità su determinate posizioni senza tenere conto delle esigenze della realtà e quindi combattendo l’Io Superiore anziché permetterli di fungere da guida.

Lo Stato Rock Water positivo

Assumere Rock Water consente al soggetto di abbandonare una volta per tutte le costrizioni in cui vive e non ignorare più i piaceri della vita. Le persone che vivono uno stato Rock Water positivo sono in grado di accantonare i principi e le teorie sostenute fino a quel momento e di trasformare molti di questi ideali in realtà concrete, spesso di esempio per gli altri.

Frasi tipiche

“Non posso..devo lavorare”, “Non devo avere rapporti sessuali prima del matrimonio”, “Devo confessare i miei peccati”..

Affermazioni positive

“Mi concedo ai piaceri della vita”

“Sono spontaneo”

“Trasformo il mio dogmatismo in duttilità”

 

Fiori di Bach Scleranthus

Fiori di Bach Scleranthus (FIOR SECCO)

IL FIORE DELL’ EQUILIBRIO

 

scleranthus
scleranthus

Scleranthus è legato al potenziale spirituale dell’equilibrio interiore e della capacità di decidere.

Edward Bach scrive..“Per quelli che soffrono molto perchè sono incapaci di decidere fra due cose, perchè prima sembra essere giusta l’una, poi l’altra. Sono persone abitualmente tranquille, che sopportano da sole le loro difficoltà e non sono inclini a discuterne con altri”.

Parole chiave

Instabilità, squilibrio, scoordinamento, indecisione tra due cose, bipolarismo, ciclicità, asimmetria.

Livello Tipologico

Chi necessita di questo rimedio floreale è una persona tormentata e perennemente indecisa, incapace di decidere tra due alternative, cambia parere velocemente, viene influenzata dalle forze più varie ed è caratterizzata da repentini sbalzi di umore che oscillano dall’euforia alla depressione, dall’iperattività all’apatia, dalla razionalità all’emozione provocando un notevole spreco di energia vitale. Scleranthus permette all’individuo di combattere questi malesseri e disagi, di imparare a rispondere prontamente in circostanze difficili ed a formarsi opinioni corrette e poi seguirle fermamente. Assumendo il rimedio Scleranthus , il soggetto con questa indole imparerà ad ascoltarsi e ad essere più stabile e determinato, converte l’indecisione in lucida capacità di scegliere, infondendo un equilibrio interiore che agisce anche da calmante sugli altri.

La disarmonia dello stato Scleranthus è caratterizzata da indecisione, discontinuità, assenza di equilibrio interiore, cambiamenti repentini di umore. Il soggetto con questa indole in disequilibrio manifesta sbalzi di pressione sanguigna e di umore, disturbi dell’equilibrio e vertigini, senso di vuoto, instabilità.

Lo Stato Scleranthus negativo

Nello stato d’animo Scleranthus negativo l’individuo oscilla continuamente tra due possibilità, si trova in continuo movimento tra esaltazione o desolazione mortale, iperattività o apatia ed a causa di questa perenne volubilità appare agli altri come incostante ed inaffidabile. Questa discontinuità è dovuta alla mancanza di un equilibrio interiore e dal rifiuto della personalità di dire chiaramente di sì alla guida dell’Io Superiore, sprecando tempo ed energie preziose.

Lo Stato Scleranthus positivo

Assumendo il fiore di Bach Scleranthus l’individuo riesce ad utilizzare la propria forza interiore integrando nella propria vita sempre maggiori possibilità, senza perdere l’equilibrio.

Frasi tipiche

“O nero o bianco..non ci sono vie di mezzo!”, “Tutto o niente?”, “Non so proprio cosa scegliere..questo o quello?”.

Affermazioni positive

“Sono costante e so cosa voglio”
“Di fronte a questo bivio, ho la chiarezza della scelta”

 

 

Fiori di Bach Star of Bethlehem

Fiori di Bach Star of Bethlehem (latte di gallina)

IL FIORE DELLA RISOLUZIONE

Star of Bethlehem è legato al potenziale spirituale dell’ integrazione del dolore.

Edward Bach scrive..“Per coloro che si trovano in uno stato di grande angoscia a causa di situazioni che, in un dato periodo, hanno provocato tanta infelicità: lo shock di una cattiva notizia, la perdita di una persona cara, lo spavento per un incidente e altri eventi simili. Questo rimedio porta sollievo a chi rifiuta il conforto degli altri”.

Parole chiave

Trauma psichico o fisico, shock, resistenza.

Livello Tipologico

La disarmonia dello stato Star of Bethlehem si manifesta sotto forma delle tipiche conseguenze dovute a shock fisici, mentali o spirituali. Star of Bethlehem è infatti il fiore dei traumi fisici e mentali, delle cattive notizie ed il soggetto con questa indole in disequilibrio ha solitamente subito un trauma che non è ancora riuscito a superare ed elaborare, è pervaso da sensazione di rabbia, disperazione profonda, preoccupazione ed ansia. Il rimedio Star of Bethlehem conforta l’anima e placa il dolore, aiuta il soggetto ad elaborare il trauma vissuto rassicurandolo nei momenti di infelicità e dolore, alleggerendo la pena ed il senso di vuoto. Il rimedio floreale rimuove inoltre quel blocco energetico responsabile del persistere di manifestazioni psicosomatiche, donando una grande sensazione di rilassamento sia mentale che fisico ed ha un ruolo importantissimo nelRescue Remedy grazie alla sua capacità di cicatrizzare le ferite dell’anima.

Lo Stato Star of Bethlehem negativo

Nello stato Star of Bethlehem negativo l’individuo si trova bloccato in una sorta di stordimento interiore dovuto ad uno shock  ( inteso come qualsiasi eccesso di influenza che il nostro corpo energetico non è in grado di smaltire) ed al quale risponde con una distorsione  ed un rifiuto interiore da parte della personalità di accogliere le impressioni emotive e prendere parte attivamente alla vita. Ciò avviene perché il soggetto invece di interpretare il suo ruolo nella vita guidato dal proprio Io Spirituale, si rifiuta di ascoltarlo ed accumula tutta una serie di energie che finiscono per intasare e frenare la trasmissione di informazioni tra i vari livelli energetici.

Lo Stato Star of Bethlehem positivo

Assumendo Star of Bethlehem la persona si risveglia dal suo blocco mentale e si riavvicina al proprio Io Superiore. La personalità diventa più vitale e nuovamente capace di sopportare i normali carichi energetici. E’ possibile rievocare o rivivere delle cose dolorose del passato ma ciò è necessario per liberare il dolore sedimentato nell’ inconscio. Processo fondamentale ed indispensabile per la guarigione emozionale.

Affermazioni positive

“Io sento, io respiro, io vivo!”

“Sciolgo ogni blocco energetico e mi reintegro”

 

 

Fiori di Bach Sweet Chestnut

Fiori di Bach Sweet Chestnut (castagno  dolce )

IL FIORE DELLA RINASCITA

sweet chstn
sweet chstn

Sweet Chestnut è legato al potenziale spirituale della salvezza, della trasformazione.

Edward Bach scrive..“Quando l’angoscia è così grande da sembrare intollerabile. Quando la mente o il corpo sentono di aver raggiunto il limite estremo di sopportazione e ritengono ormai di dover cedere”.

Parole chiave

Angoscia esistenziale, disperazione, sconforto, scoraggiamento.

Livello Tipologico

Chi necessita di questo rimedio floreale è una persona pervasa da angoscia e disperazione profonda, uno stato d’animo devastante, tipico di coloro che hanno toccato il fondo e che provoca un crollo di energia sia fisico che psichico. Induce il soggetto a sentirsi senza via di uscita. Assumere Sweet Chestnut dona nuova speranza e luce provocando un’autentica evoluzione spirituale, una rinascita che vede l’individuo diventare più realista e trovare uno spiraglio di luce scorgendo nuovi orizzonti da percorrere con fiducia e speranza. La  disarmonia dello stato Sweet Chestnut è caratterizzata da una disperazione profonda. Il soggetto con questa indole in disequilibrio manifesta generalmente forte depressione, disinteresse, sensazione di vuoto e di angoscia insopportabile, insonnia, ansia e mancanza di appetito.

Lo Stato Sweet Chestnut negativo

Nello stato Sweet Chestnut negativo il soggetto si convince che per lui non esiste nessuna speranza e di aver raggiunto i limiti della propria capacità di sopportazione. E’ uno degli stati spirituali negativi più intensi a livello di sofferenza ed è caratterizzato dal fatto che la personalità resta del tutto sola ed inerme a causa del suo errato tentativo di opporsi ad un cambiamento interiore decisivo e da cui anzi sente il bisogno di difendersi. Si tratta di uno stato d’animo che può insorgere in qualunque persona abbia subito un brutto colpo da parte del destino o che abbia accumulato nel corso della propria vita una lunga serie di problemi irrisolti.

Lo Stato Sweet Chestnut positivo

Il fiore di Bach Sweet Chestnut permette all’individuo di imparare cosa significhi essere solo e di rendersi conto che soltanto attraverso un totale rovesciamento di se stesso gli si aprirà la via verso un nuovo livello di conoscenza, imparando che deve arrendersi completamente per poter rinascere del tutto.
Il soggetto Sweet Chestnut armonizzato acquisisce la capacità di avere fiducia in se stesso nonostante le avversità e la possibilità di attraversare fasi dolorose di trasformazione senza smarrirsi o arrendersi.

Frasi tipiche

“Sono al limite delle mie possibilità”, “Non ce la faccio ad andare avanti”, “Non sopporto più nulla!”

Affermazioni positive

“Levo lo sguardo al cielo”
“Dal fondo degli abissi scorgo la salvezza”

 

 

Fiori di Bach Vervain

Fiori di Bach Vervain (verbena )

IL FIORE DELL’ ENTUSIASMO

Vervain è collegato al potenziale spirituale dell’entusiasmo e della moderazione.

Edward Bach scrive..“Per coloro che hanno idee e principi ben radicati che essi ritengono giusti e che sono disposti a cambiare molto raramente. Desiderano sempre convertire ai loro punti di vista tutte le persone che li circondano. Possiedono una forte volontà e molto coraggio quando sono convinti di ciò che desiderano insegnare..Hanno in loro il potere di un leader e di un maestro, una guida per gli uomini”.

Parole chiave

Esagerazione, eccessivo entusiasmo, sfida, autoaccentramento, tensione, rigidità, impulsività, fanatismo, esasperazione, tensione, infiammazione.

Livello Tipologico

Chi necessita di questo rimedio floreale è solitamente una persona dotata di forte volontà e che tende ad abusare delle proprie forze sia fisicamente che mentalmente; è incapace di rilassarsi, rifiuta la sconfitta e continua a lottare fino a farsi del male poiché è caratterizzata da idee fisse, preconcette e da una personalità impulsiva, accentratrice e perennemente alla ricerca della perfezione. Vervain permette di sviluppare gentilezza e tolleranza verso gli altri, aiutando il soggetto a comprendere che le cose si ottengono con calma e delicatezza, non con lo sforzo e la tensione. Assumendo Vervain l’individuo diventa padrone della propria irrequietezza ed acquisisce la capacità di utilizzare le energie senza sprecarle ed in maniera finalizzata e proficua. La disarmonia dello stato Vervain è caratterizzata da esaurimento delle forze, eccitabilità e fanatismo. Le persone con questa indole in disequilibrio manifestano incapacità di rilassarsi, tachicardia, tic nervosi, depressione maniacale, nervosismo, idee ossessive e fanatismo.

Lo Stato Vervain negativo

Nello stato Vervain negativo il soggetto è caratterizzato da un entusiasmo eccessivo e da un utilizzo in chiave missionaria dell’energia. In questi individui arde una fiamma interiore, di solito un’idea positiva, dalla quale sono dominati a tal punto da non trovar pace fino a quando non hanno convinto tutti di questa idea. Ciò provoca un eccessivo dispendio di forza di volontà ed uno spreco della propria energia verso l’esterno che viene utilizzata in assenza delle conoscenze e delle esperienze necessarie per poterla mettere a frutto.

Lo Stato Vervain positivo

Assumendo il fiore di Bach Vervain la personalità comprende che questa energia non le è stata fornita per essere sprecata, ma perché impari a gestirla in modo mirato ed economico. Nello stato Vervain armonizzato l’individuo riesce a dominare la propria irrequietezza e ad utilizzare l’energia senza eccessiva ansia, con amore ed in modo finalizzato.

Frasi tipiche

“Devi sapere che..”, “Ti dico io cosa pensare e come comportarti”, “Ascoltami!”

Affermazioni positive

“Allento la presa”
“Do spazio, riconoscendo la giusta misura”
“Vivo le mie idee con moderazione”

 

 

Fiori di Bach Vine

Fiori di Bach Vine ( vite)

IL FIORE DEL POTERE

Vine è legato al potenziale spirituale dell’autorità, del comando.

Edward Bach scrive..“Sono certi di sapere cosa sia giusto, sia per sè che per gli altri”.

Parole chiave

Dominio, comando, potere, autoritarismo, prepotenza, ira, disprezzo, crudeltà, sadismo, autoaccentramento, sadismo.

Livello Tipologico

Chi necessita di questo rimedio floreale è una persona che presenta i tratti tipici del tiranno, che desidera comandare e tende ad imporsi a causa di un esagerato egoismo e sicurezza di sé che denota un forte desiderio di potere. Questi soggetti antepongono i propri bisogni a quelli altrui, sono prepotenti, aggressivi ed evitano il dialogo, cercando negli altri solo la sottomissione, la dipendenza e l’obbedienza. Vine aiuta la persona a trasformarsi da ”padre padrone”  in “guida saggia”, dotata di comprensione e di un’autorità naturale e protettiva verso coloro che le sono intorno.

Lo Stato Vine negativo

La disarmonia dello stato Vine è caratterizzata da ambizione e aspirazione al potere. I soggetti con questa indole in disequilibrio manifestano inflessibilità, insensibilità, tendenza alla cattiveria, volontà forte e dominatrice, carattere autoritario, violento ed aggressivo. Nello stato Vine negativo l’individuo ha una visione distorta del principio di autorità, ciò lo induce a rimuoverlo oppure ad imporlo. Nel primo caso il soggetto diventa facilmente preda dei giochi di potere, nel secondo esso deve invece farsi valere a tutti i costi, agisce con durezza e non rispetta l’individualità altrui. Chi si trova in questo stato perde sensibilità nei confronti del prossimo diventando vittima delle proprie convinzioni, poiché la personalità utilizza le immense forze a sua disposizione unicamente per soddisfare i fini egoistici, anziché metterle al servizio del proprio Io Superiore.

Lo Stato Vine positivo

Assumendo il fiore di Bach Vine è possibile aprirsi al proprio Io Superiore ed alle finalità superiori dell’anima, rendendosi conto che si è trasportati dalla stessa forza che prima si voleva utilizzare per controllare tutto; la forza di volontà si unisce all’amore ed il potere alla saggezza, poiché non si agisce più egoisticamente ma con la consapevolezza dell’esistenza di un tutto superiore e la forza affluisce in quantità sempre maggiori.
Nello stato Vine positivo l’individuo sviluppa il proprio potenziale vivendolo come lo strumento di un piano superiore da mettere, attraverso le proprie azioni, a servizio dell’interesse dei propri simili.

Frasi tipiche

“Si fa come voglio io!”, “Devi fare quello che ti dico io”, “Comando io!”..

Affermazioni positive

“Mi immedesimo negli altri”
“Rispetto , apprezzo e sostengo il prossimo”
“Metto il mio potere al servizio degli altri”

 

 

Fiori di Bach Walnut

Fiori di Bach Walnut ( noce )

IL FIORE DELLA LIBERTA’

Walnut è legato al potenziale spirituale della determinazione nel cambiamento e della adattabilità.

Edward Bach scrive..“Dobbiamo assolutamente conquistare la nostra completa libertà, così che tutto ciò che facciamo, ogni nostra  singola azione, anzi ogni nostro singolo pensiero, abbia origine da noi stessi, permettendoci così di vivere e donare liberamente, di nostra unica e spontanea volontà”.

Parole chiave

Cambiamento, taglio, protezione contro influenze esterne negative.

Livello Tipologico

Chi necessita di questo rimedio floreale generalmente attraversa una fase di cambiamento nella propria vita oppure si trova in una condizione in cui non ha la forza di cambiare o di prendere una grande decisione. Walnutè indicato per tutti coloro che devono fare un passo significativo nella propria vita, spezzare vecchi legami e rompere con certe convenzioni per poter ricominciare daccapo. Walnut aiuta a non vivere i disagi tipici del cambiamento e sostiene la persona sia prima che durante ma anche dopo questo rinnovamento.Il rimedio facilita l’accettazione e l’adattamento alle modificazioni e permette di rompere con quei legami del passato che esercitano un’influenza autosuggestiva a livello inconscio ed impediscono la realizzazione di nuovi obiettivi. Abbandonando limiti e restrizioni il soggetto diventa libero di seguire le proprie aspirazioni interiori senza lasciarsi influenzare dalle opinioni altrui. La disarmonia dello stato Walnut è caratterizzata da  insicurezza, suggestionabilità ed incostanza. I soggetti con questa indole disequilibrata manifestano senso di affaticamento ed inadeguatezza, influenzabilità, mancanza di volontà, debolezza ed insonnia.

Lo Stato Walnut Negativo

I soggetti incontrano difficoltà a compiere il primo passo decisivo verso un nuovo inizio, poiché prigionieri di aspetti costrittivi del passato che li rendono insicuri. Ciò avviene perché la personalità reagisce in modo troppo debole o lento agli impulsi dell’Io Superiore e se da un lato l’individuo è aperto alla propria guida interiore, dall’altro si lascia distrarre troppo sul piano spirituale e si orienta verso idee e situazioni esterne.
Il fiore di Bach Walnut è molto importante in fasi di trasformazione, è detto anche ” il fiore del cambiamento “poiché libera potenziali energetici del tutto nuovi che sono fondamentali per separarsi da vecchi schemi, pensieri e sentimenti.

Lo Stato Walnut positivo

Nello stato Walnut armonizzato l’individuo è libero di lasciarsi andare verso nuovi orizzonti per realizzare il proprio cammino nella vita senza l’influenza di circostanze esterne e di opinioni altrui.

Affermazioni positive

“Sono libero e sicuro di me”
“Mi libero dalle influenze che mi limitano e procedo, senza incertezze, lungo la via”

 

 Fiori di Bach  Water violet (VIOLETTA D’ACQUA)

 

IL FIORE DELL’ UMILTA’

violetta d'acqua
violetta d’acqua

Water Violet è collegato al potenziale spirituale del contatto profondo, dell’umiltà e della saggezza.

Edward Bach scrive..“Per coloro che in salute o nella malattia amano restare soli. Persone molto tranquille, che si muovono intorno senza disturbare, parlano poco e in modo gentile. Molto indipendenti, capaci e fiduciosi nei propri mezzi. Sono quasi totalmente liberi dalle opinioni degli altri. Se ne stanno in disparte, vivono da soli e se ne vanno per la loro strada. Spesso sono intelligenti e dotati..”

Parole chiave

Orgoglio, isolamento, solitudine, introversione, superiorità, riservatezza, rigidità.

Livello Tipologico

Chi necessita di questo rimedio floreale è generalmente una persona molto orgogliosa, con una spiccata autostima, molto riservata e che difficilmente si lascia influenzare dagli altri, tende anzi a vivere da sola, isolandosi e non attaccandosi a chi le sta vicino. Water Violet consente a questi individui di aprirsi alla realtà ed alla condivisione, permette loro di superare quel muro che impedisce di avvicinarsi agli altri permettendogli di entrare in sintonia con l’ambiente circostante. Questo rimedio sviluppa l’umiltà e di conseguenza un comportamento più aperto ed estroverso nei confronti del prossimo, rendendo la persona tollerante, amabile, interiormente indipendente ma equilibrata, in grado cioè di utilizzare le proprie doti positive come un modello per gli altri. La disarmonia dello stato Water Violet è caratterizzata da riservatezza interiore e sensazione di superiorità. Gli individui con questa indole in disequilibrio manifestano comportamenti asociali ed arroganti, durezza di carattere, rigidità fisica, freddezza e difficoltà ad addormentarsi.

Lo Stato Water violet negativo

Nello stato Water Violet negativo il soggetto coltiva la propria individualità ritirandosi in un orgoglioso isolamento, chiudendosi nel proprio guscio, danneggiando così se stesso poiché si isola da quello scambio di energia vitale necessario a qualsiasi persona per vivere. Ciò accade perché la personalità si irrigidisce sempre di più rispetto all’ambiente, allontanandosi dalla guida dell’Io Superiore.

Lo Stato Water violet positivo

Il fiore di Bach Water Violet permette di trasmettere agli altri i propri valori attraverso uno scambio energetico, offrendo al prossimo un modello di equilibrio, tolleranza ed indipendenza spirituale.
Nello stato Water Violet armonizzato l’individuo è autosufficiente e sta volentieri da solo, mantiene un certo distacco ma si sente consapevolmente unito ai propri simili ed è capace di andare incontro agli altri con umiltà e disponibilità quando la situazione lo richiede.

Frasi tipiche

“Finalmente un pò di pace!”, “Meglio soli che male accompagnati!”, “Nessuno può capirmi, nessuno è alla mia altezza!”, “Non chiederò mai scusa!”

Affermazioni positive

“Lascio che gli altri facciano parte del mio mondo, comunico con profonda gioia”
“Imparo a condividere con umiltà e saggezza”

 

 

 

Fiori di Bach White Chestnut (CASTAGNO BIANCO)

IL FIORE DEL SILENZIO

white chestnut
white chestnut

White Chestnut è legato al potenziale spirituale della tranquillità e del potere mentale.

Edward Bach scrive..“Per coloro che non riescono a evitare che la loro mente sia costantemente invasa da pensieri, da idee e da ragionamenti che essi non desiderano. Ciò succede di solito nei momenti in cui il loro interesse per il presente non è abbastanza forte da occupare del tutto la loro mente. I pensieri, anche se respinti, ritornano immancabilmente, come un turbinio, causando tormento mentale..”

Parole chiave

Rimuginazione mentale, pensieri circolari e fissi, disturbi ossessivi-compulsivi, paranoie, insonnia.

Livello Tipologico

Chi necessita di questo rimedio floreale vive in un vero e proprio tormento interiore fatto di preoccupazioni, pensieri fastidiosi negativi e ricorrenti che lo inducono a rimuginare continuamente sulle stesse cose impedendogli di concentrarsi sulle attività quotidiane e di apprezzare i piaceri della vita. White Chestnut ha un potere calmante, permette di elaborare la sofferenza e superare il ricordo continuo, ripulendo la mente e scacciando i pensieri ossessivi. Consente di raggiungere una pace interiore ed una chiarezza mentale caratterizzata da calma e serenità ed uno stato d’animo equilibrato e lucido in cui le soluzioni ad ogni problema emergono spontaneamente. La disarmonia dello stato White Chestnut è caratterizzata dalla presenza di pensieri che tornano continuamente alla mente ed un dialogo interiore con se stessi. Le persone con questa indole in disequilibrio manifestano insonnia, pensieri ossessivi, ansia, difficoltà a rilassarsi e a riaddormentarsi, stanchezza, cefalea cronica, incubi ricorrenti, calo della libido e mancanza di concentrazione ed attenzione.

Lo Stato White Chestnut negativo

Il soggetto White Chestnut è vittima di concezioni ed impulsi non chiariti, di un eccessivo lavoro mentale che prende il sopravvento sugli altri livelli della personalità. Ciò si manifesta quando l’interesse dell’individuo per la situazione attuale non è abbastanza forte da assorbire del tutto l’anima, ma soprattutto perché viene a mancare un processo di selezione a livello mentale e spirituale dovuto all’incapacità di decidere quali impulsi mentali accettare e quali respingere; in questo modo il soggetto accetta tutto ciò che viene e si trova alle prese con una grossa quantità di impulsi cerebrali che non riesce a controllare e da qui il tormento mentale.

Lo Stato White Chestnut positivo

Il fiore di Bach White Chestnut permette alla personalità di porsi nuovamente sotto la guida del proprio Io Superiore, in questo modo tutti gli impulsi mentali vengono selezionati automaticamente in vista del progetto di vita ed essa diviene in grado di scartare tutti quei modelli di pensiero estranei e che la disturbano.
Nello stato White Chestnut armonizzato la personalità torna ad un’attività mentale costruttiva e ad uno stato spirituale calmo e pacifico grazie al quale la soluzione ai problemi emerge spontaneamente.

Frasi tipiche

“Non riesco a smettere di pensarci!”, “Basta, ho la testa che mi scoppia!”

Affermazioni positive

“Guido i miei pensieri con calma e limpidezza”
“Placo la mia mente e nel silenzio riordino i miei pensieri”

 

 

 

F iori di Bach Wild Oat (FORASACCO)

IL FIORE DELLA VOCAZIONE

forasacco
forasacco

Wild Oat è legato al potenziale spirituale della direzione e della vocazione.

Edward Bach scrive..“Per quelli che hanno l’ambizione di fare qualcosa di importante nella vita, che desiderano fare molte esperienze, gioire di tutto ciò che è possibile e vivere pienamente la vita. La loro difficoltà è decidere a quale occupazione dedicarsi, perché, sebbene le loro ambizioni siano forti, non hanno un’inclinazione particolare rispetto ad altre e ciò può provocare indugi e insoddisfazione.”

 Parole chiave

Insoddisfazione, disorientamento, dispersione, incertezza, noia.

 Livello Tipologico

Chi necessita di questo rimedio floreale è una persona perennemente insoddisfatta, un’anima in pena alla continua ricerca di stabilità. Generalmente è frustrata, cambia spesso amici ed interessi senza trovare mai una soddisfazione autentica e duratura. Ha il timore di sprecare l’ esistenza in qualcosa di poco interessante per cui non si dà mai completamente, così come anche nelle relazioni interpersonali. Wild Oat aiuta questi soggetti ad avere una visione chiara della propria meta ed a sfruttare a pieno le proprie capacità; insegna a vivere più in profondità piuttosto che in superficie consentendo all’individuo di diventare più pacato, sereno e sicuro in modo da agire meno impulsivamente e perseverare nel raggiungimento del proprio progetto di vita. La disarmonia dello stato Wild Oat è caratterizzata da incertezza nell’individuare i propri obiettivi e da  insoddisfazione. I soggetti con questa indole in disequilibrio manifestano insicurezza, depressione, incertezza, agitazione interna e confusione mentale, incapacità di prendere decisioni, difficoltà a concentrarsi, apatia ed assenza di desiderio.

Lo Stato Wild Oat negativo

Il soggetto non riesce ad individuare la propria vocazione e per questo motivo si sente insoddisfatto ed incompleto nel profondo dell’anima; nonostante la vita gli offra sempre nuove opportunità egli non riesce a prendere una decisione definitiva poiché gli manca l’ultima certezza interiore e continua a vivere pensando a ciò che vorrebbe sprecando energie vitali in tutte le direzioni. Non si affida alla guida del proprio Io Superiore per poter realizzare concretamente il proprio cammino esistenziale.

Lo Stato Wild Oat positivo

Assumendo il fiore di Bach Wild Oat l’individuo diventa più calmo, lucido e sicuro e si rende conto di ciò che desidera realmente senza più agire impulsivamente.
Nello stato Wild Oat armonizzato la personalità vive più in profondità che in superficie, prende atto delle proprie capacità uniche e traduce in realtà ciò che si rende conto essere la propria missione nella vita. Il soggetto riesce a svolgere più attività subordinandole alla visione complessiva degli obiettivi da raggiungere, riconoscendo e seguendo la propria vocazione.

 Frasi tipiche

“Non so cosa fare da grande”, “Non riesco a trovare la direzione giusta”, “Vorrei fare tante cose ma poi non riesco a scegliere”

Affermazioni positive

“Trovo un senso e proseguo per la mia meta”

“Individuo la mia vocazione e scelgo la mia strada”

 

 Fiori di Bach Wild Rose (ROSA CANINA)

IL FIORE DELLA MOTIVAZIONE

WildRose rosa canina
WildRose rosa canina

Wild Rose è legato al potenziale spirituale della motivazione, della dedizione e della voglia di vivere.

Edward Bach scrive..“Per coloro che, senza una ragione apparentemente sufficiente, si rassegnano a tutto ciò che accade, e scivolano così attraverso la vita prendendo le cose come sono, senza fare alcuno sforzo per migliorare o per trovare la gioia. Si sono arresi, senza lamentarsene, alla lotta che presenta la vita”.

Parole chiave

Indifferenza, isolamento, apatia, demotivazione.

Livello Tipologico

Chi necessita di questo rimedio floreale non ha vitalità né motivazioni interiori, concepisce la vita rassegnandosi difronte a tutto ciò che accade, senza fare il minimo sforzo per migliorare le cose e trovare qualche motivo di soddisfazione.  Si accontenta di sopravvivere, abbandonandosi al proprio destino ed al totale senso di vuoto, rinunciando alle prospettive. Wild Rose infonde gioia di vivere ed aiuta questi individui a ritrovare motivazioni positive ed un interesse attivo per la vita. Assumere questo rimedio dona energia vitale, flessibilità interiore e la consapevolezza che anche nella quotidianità vi sono motivi di gioia, aspettative positive  e speranza. La disarmonia dello stato Wild Rose è caratterizzata da assenza di partecipazione, apatia, rassegnazione e capitolazione interiore. Il soggetto con questa indole in disequilibrio manifesta depressione cronica, disinteresse, debolezza, senso di noia e di resa.

Lo Stato Wild Rose negativo

Nello stato Wild Rose negativo il soggetto anziché vivere con gioia il proprio compito nella vita, si arrende ad una visione delle proprie aspettative, interpretata in modo errato e cristallizzata in senso negativo. E’ una sorta di “anemia mentale” dove l’individuo, a causa dei molteplici programmi che ha in mente e che si ostacolano tra di loro, non è in grado di attingere l’energia vitale e di trasformarla interiormente.

Lo Stato Wild Rose positivo

Il fiore di Bach Wild Rose permette di risvegliare la gioia di vivere e di liberare quell’energia necessaria ad accogliere con vivo interesse tutte le occasioni che la vita offre.
Nello stato Wild Rose armonizzato la personalità sviluppa il senso dell’iniziativa ed impara a considerare l’esistenza un qualcosa di eccitante ed interessante che le consente di provare una sensazione di libertà e vitalità interiore e di assaporare pienamente il gusto della vita.

Frasi tipiche

“Non ho voglia di fare..”, “Ormai..”, “Forse..domani, oggi non mi va”

Affermazioni positive

“Voglio vivere!”
“Ritrovo la gioia e la vitalità”

 

 

 

 Fiori di Bach Willow (SALICE GIALLO)

IL FIORE DEL DESTINO

salice-giallo-willow
salice-giallo-willow

Willow è legato al potenziale spirituale della responsabilità verso se stessi e della comprensione.

Edward Bach scrive..“Per quanti hanno patito avversità e sventure e hanno difficoltà ad accettarle senza lamentarsene o risentirsene, poichè giudicano la vita in base al successo che dona. Sentono di non aver meritato una prova così grande, lo trovano ingiusto e ne sono amareggiati..”

Parole chiave

Autocommiserazione, amarezza, risentimento, rancore, ira trattenuta, ritenzione, senso di frustrazione e fallimento.

Livello Tipologico

Chi necessita di questo rimedio floreale è una persona amareggiata che si sente fregata dalla vita ed ha la sensazione di essere sfortunata, spesso ha sofferto per avversità o disgrazie e fatica a perdonare e dimenticare. Willow consente di sviluppare un atteggiamento di base costruttivo grazie al quale l’individuo si assume tutta la responsabilità della propria vita, diventando artefice anziché vittima del proprio destino. Willowconsente di scoprire possibilità mentali infinite e di acquisire calma ed ottimismo in modo da costruire positivamente il proprio futuro, accettando quel collegamento che esiste tra il proprio pensiero e gli avvenimenti esterni. La disarmonia dello stato Willow è caratterizzata da rabbia interiore ed amarezza. I soggetti con questa indole in disequilibrio manifestano generalmente scarsa gioia di vivere, disinteresse, debolezza, dolori in varie parti del corpo.

Lo Stato Willow negativo

Nello stato Willow negativo il soggetto tende ad indirizzare la colpa della propria condizione verso il mondo, proiettando fortemente all’esterno le proprie delusioni e la rabbia interiore.  Nello stato Willow negativo l’individuo si sente vittima e ciò fornisce una scusa verso se stesso in modo da non doversi assumere la responsabilità del proprio destino. Ciò è dovuto al rifiuto della personalità di accettare la guida dell’Io Superiore e ad un giudizio materiale anziché spirituale del valore dei successi nella vita.

Lo Stato Willow positivo

Il fiore di Bach Willow permette alla personalità di riconoscere ed accettare la propria amarezza e di collaborare con il proprio Io Superiore senza opporre una resistenza passiva ma impegnandosi in modo consapevole.
Nello stato Willow armonizzato l’individuo si rende conto di non essere la vittima, bensì l’artefice del proprio destino e scopre di avere possibilità mentali illimitate per costruire il proprio futuro positivamente;  impara a prendere in mano le redini della propria vita non solo assumendosi la responsabilità della propria sorte ma anche riconoscendo che, in base alla legge “come dentro, così fuori”, è possibile attirare energia positiva o negativa ed agire consapevolmente in base a questo principio.

Frasi tipiche

“Il destino c’è l’ha con me!”, “E’ tutta colpa tua, se..”, “Sono sempre stato sfortunato..”

Affermazioni positive

“Ho il potere e la forza sulla mia vita”

“Abbandono amarezza, rancore e risentimento assumendomi la responsabilità del mio operato”

 

 

 

 

 

Rescue Remedy

Fu chiamato così dal dottor Edward Bach per i suoi effetti calmanti e stabilizzanti sulle emozioni in qualsiasi caso di bisogno; si tratta di un rimedio universale, una sorta di ‘medicina di emergenza’ composta dalle seguenti essenze  floreali:

  • Impatiens : per impazienza, irritabilità, agitazione spesso accompagnate da tensione;
  • Clematis: per stati di incoscienza, sensazione di distacco dalla realtà, senso di mancamento e sensazioni di estraneità dovute a traumi;
  • Rock Rose: per stati di terrore, paura improvvisa, panico ed isteria;
  • Cherry Plum: per il timore di impazzire, di perdere il controllo sia fisico che mentale;
  • Star of Bethlehem: per traumi sia mentali che fisici, per lo stato di shock.

Storia del Rescue Remedy

Il dottor Bach utilizzò inizialmente tre di questi rimedi (Rock Rose, Clematis ed Impatiens) con due pazienti che erano stati vittime di un naufragio rimanendo in mare per cinque ore prima che una barca riuscisse a raggiungerli. Il più giovane dei due era quasi assiderato, in preda al delirio ed aveva la bava alla bocca; il dottor Bach si lanciò in acqua per andare incontro al sopravvissuto ed iniziò subito ad applicare il rimedio sulle sue labbra. Ancor prima che si fosse riusciti a strappare di dosso al marinaio gli abiti inzuppati per avvolgerlo in una coperta, il suo sollievo si mostrò evidente, egli infatti si alzò in piedi e cominciò a parlare. Dopo due giorni di riposo in ospedale l’uomo si era completamente ripreso.

In seguito Bach unì alla formula anche Cherry Plum e Star of Bethlehem, per le loro particolari virtù, completando il rimedio che oggi conosciamo come Rescue Remedy.

Come si utilizza il Rescue Remedy

Il Rescue Remedy è disponibile come liquido concentrato o in forma di crema e può essere utilizzato da solo oppure in combinazione con altri fiori di Bach o, ancora, in associazione ad altri rimedi e modalità terapeutiche come la chiropratica, il massaggio o le cure odontoiatriche.

Il Rescue Remedy è completamente atossico, non provoca assuefazione e non provoca effetti collaterali tuttavia, è doveroso ricordare che non deve essere considerato una panacea e soprattutto che esso non può sostituire cure mediche di pronto soccorso. In situazioni gravi come incidenti, delirio,  ecc… è indispensabile chiamare subito un medico o un’ambulanza, in ogni caso, in simili situazioni, prima dell’arrivo di assistenza qualificata, il soggetto sofferente può andare incontro a molti spiacevoli disturbi di tipo emotivo e psicologico come paura, panico e tensione; durante queste fasi critiche l’impiego del Rescue Remedy si è dimostrato di grande aiuto nel ristabilire l’equilibrio della vittima in attesa che arrivassero i soccorsi.

E’ stato osservato inoltre che il Rescue Remedy esercita un effetto calmante e stabilizzante in una vasta gamma di situazioni di tensione come nervosismo, ansia, grossi spaventi, isteria, angoscia, paura per esami o eventi importanti ecc…

E’ importante ricordare anche che il Rescue Remedy, come gli altri fiori di Bach, aiuta a ristabilire l’equilibrio emotivo e non sarà riscontrabile nessun effetto degno di nota se viene assunto da soggetti che non stanno attraversando una fase di tensione. Una volta raggiunto l’equilibrio, inoltre, il bisogno del rimedio e la sua efficacia diminuiscono.

Modalità d’impiego

Mettere alcune gocce (di norma 4 gocce) di Rescue Remedy in un bicchiere di acqua o sostanza liquida; bere un sorso ogni 3-5 minuti o a intervalli più brevi, se necessario., trattenendo il liquido nella bocca per qualche istante prima di inghiottirlo.
Se non è possibile diluire il Rescue Remedy esso può essere assunto direttamente dalla boccetta che contiene il concentrato ponendo 4 gocce del liquido sotto la lingua, trattenendolo qualche secondo prima di inghiottirlo.
Nel caso in cui il soggetto non sia in grado di bere, strofinare alcune gocce direttamente sulle labbra, dietro le orecchie o sui polsi.

Uso esterno

Il Rescue Remedy in crema è preparato con una base di crema neutra, omeopatica, antiallergica ed antiabrasiva. E’ particolarmente efficace quando applicato su contusioni, distorsioni, graffiature, emorroidi, scottature minori, punture di insetti ed infiammazioni non gravi.

Si utilizza applicando e massaggiando delicatamente la crema sull’area interessata o stendendola su un lembo di garza nel caso di ferite o abrasioni, ripetendo l’applicazione ogni volta che è necessario e continuando il trattamento per un breve periodo dopo il miglioramento delle condizioni.

Se non è possibile reperire il Rescue Remedy in crema, il liquido può sostituirlo attraverso l’applicazione diretta.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*